vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Pesca, è guerra sui confini marini: vongolare, contesa la foce del Trigno

Più informazioni su

VASTO – Scoppia la guerra dei confini tra la marineria abruzzese e quella molisana. I pescatori di Termoli accusano le vongolare in azione nel mare antistante Vasto di sconfinare. L’assessore all’Agricoltura della Regione Molise, Nicola Cavaliere, diffida il Ministero dell’Agricoltura e scrive al ministro, Giancarlo Galan, sostenendo che la normativa del settore “delimita erroneamente – scrive Cavaliere – il circondario di Vasto, includendo la foce del fiume Trigno, sbocco che, come è noto, si trova in territorio molisano”.

“La questione è annosa perché sussistono molti dubbi interpretativi”, spiega Daniele Di Fonzo, comandante della Guardia costiera di Vasto.

“Del problema – aggiunge – si sta interessando la Direzione marittima di Pescara, che ha contattato il Ministero”. In passato erano i pescatori vastesi a lamentare l’ingerenza dei loro colleghi pugliesi, mentre nel 2009 i balneatori di Vasto Marina accusavano di intorbidire le acque dinanzi al spiaggia in piena estate.

Tra il 2007 e il 2008, nei confronti dei pescherecci pirata che si spingevano entro il limite delle 3 miglia per rubare il pescato agli operatori vastesi erano state compiute indagini attraverso il sistema satellitare Blu Box, che consente di seguire e ricostruire la rotta di tutti i motopesca italiani.

Intanto, è allerta meteo anche al porto di Vasto, dove i pescherecci rimarranno ormeggiati nei prossimi giorni. La Guardia costiera ieri ha svolto controlli aerei su tutto il litorale vastese tramite un velivolo del nucleo specializzato di Pescara. 

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su