vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Sacchi di rifiuti abbandonati per strada, Pollutri: "Denuncia al Noe"

Più informazioni su

CUPELLO – “Consegnerò a giorni un esposto documentato con foto e testimonianze alla procura della Repubblica presso il Tribunale di Vasto e al Nucleo operativo ecologico dei carabinieri di Pescara”. Annuncia battaglia Angelo Pollutri, sindaco di Cupello.

Sacchi d’immondizia e rifiuti abbandonati non solo al confine tra San Salvo e Vasto, ma anche tra San Salvo e Cupello. Il problema si allarga a macchia d’olio. Sono più di quante non sembrino le persone che gettano dal finestrino delle auto il pattume lungo le strade di periferia o nelle campagne per evitare la raccolta differenziata e le multe previste nel regolamento del Comune di San Salvo.

Angelo Pollutri si rivolge alla magistratura e ai reparti specializzati delle forze dell’ordine “per denunciare quanti cittadini dei comuni limitrofi riversano da circa due mesi rifiuti nel Comune di Cupello, nelle contrade Ributtini e Bufalara e sulla strada provinciale che collega San Salvo con Montalfano. La situazione è diventata insostenibile.

Cupello – tuona il primo cittadino – non è un paese immondezzaio e, quindi, non saranno più tollerate azioni vergognose, come quelle che si stanno verificando in questi mesi.
Condanno la maleducazione di quei soggetti, che non solo mal sopportano regole di convivenza civile, ma addirittura offendono, violentano, con un gesto deplorevole quale l’abbandono dei rifiuti, altri cittadini civili ed educati delle comunità confinanti.
Mi auguro, alla vigilia di Natale, di non dover subire ancora un’offesa consistente nell’invasione di rifiuti provenienti da comuni vicini, e mi auguro altresì che le autorità competenti degli stessi comuni, che hanno generato tal malvezzo, si adoperino affinchè tutti i centri del Vastese possano sentirsi in Europa, anche sotto il profilo dell’educazione”, evitando “di pensare che esistano territori per discariche e territori giardino”.

Più informazioni su