vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Lapenna saluta dipendenti comunali. Primarie: "No gioco al massacro"

Più informazioni su

VASTO – Luciano Lapenna non arretra. “Le primarie si fanno se significano qualcosa, se sono di coalizione. Se lanciano una grande campagna elettorale. Se, invece, devono essere una resa dei conti all’interno di un partito, non ci sto al massacro. Le gente, i cittadini non capirebbero”.

Il sindaco di Vasto lo conferma a margine del tradizionale incontro natalizio con i dipendenti municipali per lo scambio di auguri nell’aula Vennitti del Consiglio comunale. Ribadisce la sua netta contrarietà a “primarie raccogliticce, fatte per rimettere insieme i cocci. Credo che per il centrosinistra ci siano tutte le condizioni per rivincere”, purché si arrivi a “un’unità piena nel Partito democratico e all’unità massima nella coalizione”.

Un centinaio di persone nella sala consiliare. Gli assessori, diversi consiglieri comunali (anche qualcuno di opposizione, come Notarangelo, Guido Giangiacomo e Luigi Marcello) e alcune decine di impiegati e operai municipali.

Lapenna ricorda che “chiudiamo un quinquennio della mia amministrazione. Siete stati tutti collaboratori miei. A volte abbiamo alzato i toni, ma mi dovete riconoscere un grande rispetto per voi”.

Nel finale del discorso un messaggio ai dipendenti di palazzo di città: “Mi auguro che questi 5 anni vengano ricordati per lo sforzo da parte nostra nel garantire diritti e doveri, premiare i meritevoli e mandare avanti i giovani. A quante persone ho detto no? Mi auguro che chiunque venga dopo continui su questa strada”.

Fondi. Lapenna ricorda che “quando siamo arrivati, i trasferimenti statali a favore del Comune di Vasto erano di 10 milioni di euro, ora sono poco più di 6. Sempre più il cittadino ci chiede di avere persone preparate e competenti. Ma c’è stata poca partecipazione ai corsi di formazione. Voi sapete che esiste un Piano della pubblica amministrazione per ridurre di 300mila unità il personale degli enti locali. La nostra pianta organica prevede 400 dipendenti”, quasi il doppio dei 222 attuali.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su