vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Operazione "Domus", la difesa minimizza: "Un solo episodio"

Più informazioni su

VASTO – “Si tratta di un solo episodio e la quantità della sostanza era esigua”. Lo dice Raffaele Giacomucci, avvocato dei tre rom arrestati due sere fa dalla polizia di Vasto: Adelaide Spinelli, 53 anni e i suoi due figli Vincenzo e Maria Bevilacqua di 25 e 31 anni. Nell’ambito dell’operazione Domus, le donne sono finite nel carcere femminile di Chieti e il giovane nel penitenziario vastese di Torre Sinello. Sono accusati di associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di stupefacenti. “Questa vicenda – afferma Giacomucci a Vastoweb – credo sia meno grave di quanto non sembri. Ho avuto un primo colloquio con i miei assistiti: si è trattato di un unico episodio e la quantità di sostanza è esigua. Attendiamo anche le analisi del principio attivo. Aspetto a breve la convocazione dell’udienza di convalida, che si terrà entro domani”. 

Lunedì, intorno alle 20, il blitz degli agenti della squadra volante nella casa di via Istonia. “Da quello che mi è stato riferito in un primo colloquio con i miei clienti – dice l’avvocato – c’è stato un tentativo di bruciare nel camino” alcune dosi di droga, “ma non di tutti e tre. Probabilmente, il gesto è stato compiuto solo dal venticinquenne”. Gl investigatori, che per una settimana avevano controllato la zona fingendo di fare jogging, hanno sequestrato 35 grammi tra cocaina ed eroina.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su