vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Manutentori Pilkington, indetto nuovo sciopero per i salari arretrati

Più informazioni su

SAN SALVO – Lo stipendio non si vede e allora indetto per oggi il terzo sciopero nel giro di 10 giorni per gli oltre 100 lavoratori di Abruzzo service/Cesi, la cooperativa esterna che si occupa di manutenzioni alla Pilkington. 
Alla vigilia di Natale era previsto il saldo definitivo degli arretrati, dopo che il 21 dicembre, giorno del primo sciopero, erano stati sbloccati tredicesima e seconda metà degli stipendi di ottobre. Nelle tasche degli operai manca ancora il salario di novembre.

L’azienda ha comunicato ai rappresentanti dei lavoratori che attualmente non c’è sufficiente liquidità in cassa per poter eseguire i mandati di pagamento. I dipendenti della cooperativa sono tornati a protestare davanti ai cancelli della Pilkington il 27 dicembre. Oggi incroceranno le braccia ancora una volta.

La trattativa non fa registrare passi in avanti. Ieri la dirigenza della Pilkington ha incontrato i responsabili di Abruzzo service/Cesi. Fumata nera al termine del confronto. Nessun accordo sulla liquidazione dei compensi di novembre.

La multinazionale del vetro si era detta disposta ad anticipare alcune somme per i servizi futuri di manutenzione affidati alla ditta appaltatrice, ma quest’ultima, vista la propria situazione finanziaria, non è stata in grado di garantire che quei soldi verranno utilizzati per saldare gli stipendi agli operai. Dopo aver trascorso un Natale di incertezze, anche la fine del 2010 non promette nulla di buono per gli operai della cooperativa. Stamattina nuovo incontro per cercare una soluzione.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su