vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

D'Amico (Pd): "Viabilità nel Vastese, la Provincia copia i nostri progetti"

Più informazioni su

VASTO – Sulle opere pubbliche il centrodestra copia il centrosinistra. Lo sostiene il capogruppo del Pd in Consiglio provinciale, Camillo D’Amico, che attacca l’amministrazione Di Giuseppantonio sul Piano triennale delle opere pubbliche 2011-2013: “Alcune delle opere previste per il 2011 – afferma D’Amico – hanno il copyright del centrosinistra sia alla Provincia che alla Regione, perché frutto dei buoni lasciti precedenti. Rientrano tra queste: il quinto lotto della Fondovalle Treste, unilateralmente rivisto nell’ubicazione dall’attuale amministrazione a dispetto delle richieste provenienti dal territorio, e l’intervento sulla strada dei Templi Italici a Schiavi d’Abruzzo. La circonvallazione all’abitato di Cupello, primo asse di collegamento veloce tra l’interno e l’area destinata al nuovo ospedale a Colle Pizzuto di Vasto, era una vecchia idea inserita nel piano triennale regionale delle opere pubbliche 2008/2010 di cui già c’è una previsione di spesa ed un progetto preliminare”.

Il Pd accusa la Provincia di aver rallentato le procedure per la sistemazione delle strade del Vastese per poi riproporle nel successivo programma triennale e assumersene in meriti. I Democratici hanno proposto una serie di emendamenti per modificare il Piano stilato dall’assessorato diretto dal vice presidente Antonio Tavani.

“Un ulteriore lotto alla Casalbordino – Atessa, la sistemazione della San Salvo – Montalfano, il completamento della Villalfonsina – S.S. 16, lo stanziamento un milione di euro per la sistemazione e messa in sicurezza della Strada provinciale Trignina (Ponte Treste – c.da Fonte la Casa di Palmoli) e  della Fondovalle Sinello (Carpineto Sinello – bivio Montazzoli), il completamento della Strada provinciale Cupello – Monteodorisio per il 2011. Ho chiesto la provincializzazione della Fondovalle Moro, che non comporta alcun costo aggiuntivo per le casse dell’ente ma completa, in un ipotetico arretramento della Statale 16, l’intervento più utile e necessario per dirottare in pianta stabile il traffico pesante verso l’interno e concorrere a rilanciare il turismo della zona litorale nell’ottica della valorizzazione della costa dei trabocchi”, afferma D’Amico che lancia un appello rivolto ai consiglieri di centrodestra del Vastese, affinché appoggino le proposte di modifica presentate dal centrosinistra. Una sorta di temporanea alleanza trasversale per favorire nuovi interventi su strade che da anni necessitano di lavori urgenti in zone franose e tratti di asfalto fortemente sconnesso.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su