vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Tradizioni: da 65 anni la "Pasquetta" col Cavaliere e il Capitano /Video

Più informazioni su

VASTO – “Mi basta un fischio ed eccoci tutti qua. Da 65 anni”. Quando lo scandisce, gli brillano gli occhi. Il 5 gennaio, a Vasto, potrebbe essere tranquillamente ribattezzato Il giorno dei Cavaliere. Quando sentono dire Il Cavaliere i vastesi pensano a Enzo Ronzitti. Molti non sanno nemmeno qual è il suo vero nome. Lo chiamano per titolo onorifico. Quando dici Il Cavaliere pensi anche al Capitano, Tonino Di Santo. Insieme al Tenore, Franco Carlucci, formano il trio della Pasquetta. La serata più spensierata del Natale vastese. Col gruppo di sempre. Ma a distanza di 12 mesi c’è sempre qualcuno in più che si aggiunge al coro.

E’ successo anche al giro di boa del secondo decennio del secolo. L’appuntamento è sempre lo stesso: alle 18 in piazzetta San Pietro. E’ lì che si schiariscono l’ugola, anche perché “noi non facciamo le prove di canto. Mi basta un fischio ed eccoci tutti qua. Da 65 anni”. Un fischio contagioso, visto che, anno dopo anno, i gruppi della Pasquetta aumentano. E’ una tradizione che continua. Cantare in giro per la città La Pasquetta, il Buon Capodanno e La Zingarella e ricevere in cambio le leccornie natalizie. Sulla scia del trio Il Cavaliere-Il Capitano-Il Tenore e la loro Comitiva di canti tradizionali e popolari.

Servizio di Michele D’Annunzio. Riprese e Montaggio di Emanuele La Verghetta

Più informazioni su