vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Poste lumaca: bollette scadute. Lettere: 20 giorni da Vasto alla marina

Più informazioni su

VASTO – Auguri natalizi spediti da Vasto che impiegano la bellezza di 24 giorni per arrivare a Vasto Marina il 7 gennaio, quando ormai le feste sono finite. Peggio ancora: bollette che giungono nelle cassette delle lettere di case e condomini quando sono scadute e, così, i malcapitati cittadini sono costretti a sborsare cifre maggiorate dagli interessi di mora. In qualche caso, come per la corrente elettrica, se non pagano immediatamente, rischiano il distacco. Regole ferree, ma solo per chi non ha nessuna colpa, visto che si vede recapitare la posta con settimane di ritardo. Succede nella città antica e alla marina.

Protestano commercianti e residenti del centro storico di Vasto che lamentano la ritardata consegna della
corrispondenza. “Sono almeno dieci giorni che aspetto il portalettere – dice Luciano Florio – tra i dettaglianti più noti di Piazza Diomede – ma di lui non c’è traccia. All’appello mancano bollette e fatture, non solo a me, ma anche ad altri colleghi”. Da Poste Italiane, nonostante l’obbligo della riservatezza imposto ai dirigenti locali, filtrano le prime ammissioni: gli addetti al recapito sono 39 e devono servire anche diversi comuni del Chietino, San Salvo compresa, ma all’appello mancano almeno tre unità. Non aiuta poi la recente promozione del portalettere titolare allo sportello. Il servizio, insomma, va potenziato. Curiosità: l’azienda cerca un addetto tra i dipendenti di ruolo per la consegna della posta di pomeriggio dal lunedì al venerdì e di mattina il sabato: senza incentivo economico, però, nessuno pare
disposto a farlo.

micheledannunzio@vastoweb.com

 

Più informazioni su