vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

L'assessore regionale Febbo: "Civeta, la colpa è dei Comuni"

Più informazioni su

CHIETI – “Apprendo con immensa meraviglia come il sindaco di Cupello, Angelo Pollutri, insieme ad altri sindaci ed esponenti di centrosinistra, si siano risentiti del Decreto urgente firmato ad inizio anno dal Presidente Chiodi con cui si autorizza l’impianto di Cerratina, territorio di Lanciano, a riprendere l’immediata attività di trattamento rifiuti evitando così un inutile aumento di costi ai danni del consorzio lancianese”. Così risponde Mauro Febbo, assessore Regionale alle Politiche Agricole, alle critiche sollevate alla Giunta regionale che avrebbe adottato nei confronti di Cerratina provvedimenti diversi e più vantaggiosi rispetto all’impianto Civeta, consorzio di smaltimento rifiuti del territorio vastese. 

“Accusare poi questa amministrazione regionale – rimarca Febbo – di operare in maniera sbilanciata o, addirittura, di aver usato due pesi e due misure nei confronti di Civeta, causando un aggravio di 6 milioni di euro ai danni del consorzio, è del tutto fuori luogo ed è un pretesto per nascondere invece un bilancio disastroso”. 

“La situazione in cui oggi si trova il Civeta – sottolinea l’assessore regionale – con conseguente aumento della tassa sui rifiuti a discapito dei cittadini, è stata causata da una gestione senza prospettiva ed un’organizzazione aziendale che non ha saputo tra l’altro  programmare l’autorizzazione della nuova vasca, con conseguente trasporto dei rifiuti in altre discariche disposte al trattamento che ha causato un aumento di costi” .

”Le polemiche di questi giorni risultano assolutamente strumentali in quanto non sussistevano le condizioni per il ricorso a provvedimenti regionali straordinari ed urgenti, e l’attività dell’impianto è stata comunque fatta continuare, relativamente al solo trattamento meccanico dei rifiuti, al fine della non interruzione di un pubblico servizio e permettere al Civeta di smaltire presso siti autorizzati le svariate tonnellate di rifiuti stoccate, in dispregio alle autorizzazioni regionali.

Inoltre con l’accordo tra la Regione Abruzzo ed il Civeta avente per oggetto Programmazione attività del consorzio Civeta e funzioni del polo tecnologico nel ciclo regionale di gestione dei rifiuti, sottoscritto in data 22/12/2009 è stata prevista una collaborazione programmatica e vincolante finalizzata al superamento della situazione di criticità gestionale/economica ed una riconfigurazione e  potenziamento dello stesso polo impiantistico per affrontare secondo criteri di economicità ed efficienza, la gestione integrata del ciclo dei rifiuti urbani nel territorio del Vastese”.

giusepperitucci@yahoo.it

Più informazioni su