vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Campagne vastesi, l'allarme: "Agrumi, la neve ha distrutto il raccolto"

Più informazioni su

VASTO – E’ la neve la causa del magro raccolto di agrumi nelle campagne di Vasto. Le gelate del 15 e del 16 dicembre scorsi hanno compromesso i frutti di stagione. I danni peggiori alle coltivazioni di limoni e mandarini, in cui interi rami si sono letteralmente seccati sotto la coltre bianca e le conseguenti temperature polari. Compromesso il raccolto dei mandaranci, mentre le arance si sono salvate, pur staccandosi in gran parte dai rami e cadendo a terra.

“Secondo gli anziani una gelata del genere (si parla di -10 ° C) non si vedeva da 40-50 anni”, spiega Nicola D’Adamo, autore del libro Gli ortolani di Vasto, scritto insieme a un altro consigliere comunale, Nicolangelo D’Adamo. “In sostanza – aggiunge – i rami più sensibili  seccano per il freddo, mentre i frutti si congelano nei giorni di clima rigido e si scongelano nei giorni successivi, diventando prima amari e poi marci. Nel caso delle arance cadute giù dagli alberi, che comunque non sono state totalmente compromesse dal gelo,  il motivo è da ricercare nel fatto che l’eccessivo freddo indebolisce il picciolo del frutto. Agricoltori e ortolani della zona che speravano in un buon raccolto hanno subìto un notevole danno economico”. E dovranno verificare se e quando i rami secchi torneranno a fiorire. Potrebbero essere necessari tre o quattro anni.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su