vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Rotatorie provvisorie, modifiche in vista e ne spunterà un'altra

Più informazioni su

VASTO – Due rotatorie sperimentali: una rimarrà così com’è fino al completamento della circonvallazione, l’altra va modificata. E se ne aggiungerà anche una terza. Lo annuncia Vincenzo Sputore, assessore alla Viabilità del Comune di Vasto.

Tempi lunghi per la sistemazione definitiva dell’incrocio tra corso Mazzini e la circonvallazione Istoniense, alla periferia settentrionale della città. “Per eseguire un riassetto completo della viabilità – spiega il vice sindaco – dovremo attendere la fine del quarto lotto dell’Istoniense”, che deve approdare in Consiglio comunale per la variante al Piano regolatore, dopo che negli anni scorsi è stato consentito di costruire edifici sui terreni che inizialmente erano destinati al prolungamento (dall’incrocio di corso Mazzini all’area dove si trovano Liceo scientifico e Itis) dell’arteria che consente di aggirare il traffico dell’asse corso Garibaldi-corso Mazzini. Il completamento dell’Istoniense costerà alle casse municipali 700mila euro, ma le procedure della variante al Prg sono complesse e l’opera pubblica non vedrà la fine entro la scadenza del mandato dell’amministrazione Lapenna.

Modifiche in vista, invece, per l’altra rotatoria sperimentale, quella di via Ciccarone, altra strada tra le più trafficate della città. “Dovremo tagliare una parte del marciapiede ai margini della corsia che conduce a via del Porto, in modo da spostare l’asse del rondò e indurre gli automobilisti a rallentare, visto che quel tratto è troppo rettilineo”, afferma Sputore, che annuncia anche la realizzazione di una terza rotatoria sulla circonvallazione, all’altezza del distributore Esso.

Intanto, sulla Statale 16, steso l’asfalto sul ponte San Nicola II, chiuso dal 10 settembre. Mancano guard rail e segnaletica prima della riapertura al traffico.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su