vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

In bici per ricordare le vittime della strada: la Giornata della memoria

Più informazioni su

VASTO – I primi amanti delle due ruote sono arrivati alle 9 in punto in piazza Rossetti. Attorno alle 10, dopo tre minuti di raccoglimento, il via dato dall’organizzatore, Mario Alinovi, e dal sindaco, Luciano Lapenna. In bici per le strade della città per ricordare i tanti appassionati che hanno perso la vita sulle strade italiane.

E’ la prima Giornata della memoria per le vittime della strada in bici. Coincide col gemellaggio tra Vasto e Lamezia Terme, la città calabrese dove in un tragico incidente hanno perso la vita il 6 dicembre 7 cicloamatori.

“Per non dimenticare e per tenere sempre vivo il ricordo di questi amici, vittime ignare del proprio tragico destino – sottolinea Alinovi – renderemo omaggio a loro ricordandoci di quella passione più grande della loro vita, la bicicletta. E per donare ai figli e alle loro famiglie un segno di riconoscimento e di cordoglio”. In Italia nel 2009 quelli che hanno perso la vita sulle strade italiane sono stati in tutto 295 (quasi due gruppi di corridori del Giro d’Italia) di cui 243 uomini e 51 donne, con 14.804 feriti: gli incidenti che coinvolgono i ciclisti rappresentano il 3,9 per cento del totale, ma tra questi si registra l’8,3 per cento dei morti complessivi e il 5,2 per cento dei feriti.

Il serpentone di bici percorre corso Garibaldi, corso Mazzini, circonvallazione Istoniense e fa tappa anche a San Salvo, prima di tornare in piazza Rossetti.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su