vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Sicurezza, Sputore: "A primavera telecamere nel centro storico"

Più informazioni su

VASTO – “Penso che entro primavera avremo concluso il primo step dell’impianto di videosorveglianza”. Le prime telecamere nel centro storico, dove si susseguono le segnalazioni di risse e disordini notturni. Poi a Vasto Marina. Quindi al quartiere San Paolo, fino a completare l’intero progetto che prevede 60 obiettivi in 24 punti nevralgici della città. Tra questi gli ingressi stradali, dove le lenti del Grande fratello vastese saranno puntate sulle auto in entrata e in uscita.

Quattro auto bruciate a Vasto. Cinque in totale dall’inizio dell’anno, se si somma anche quella incendiata a San Salvo. Con le indagini che sembrano ancora lontane da una svolta, servono contromosse che consentano di arginare l’ondata di incendi dolosi che ha tolto il sonno alle vittime e agli investigatori. Stamani il sindaco, Luciano Lapenna, è andato in Prefettura. “Ma non abbiamo parlato di sicurezza”, dice. Fatto sta, che Vasto rimane sotto osservazione del più importante organo provinciale di ordine pubblico.

La videosorveglianza. “A fine mese – annuncia Sputore – l’ingegner Paolo Gustuti ci consegnerà il progetto sulla videosorveglianza. Poi, entro metà febbraio, pubblicheremo il bando di gara per l’assegnazione dell’appalto relativo all’installazione delle telecamere”. L’impresa che si aggiudicherà i lavori dovrà anche garantire la manutenzione per cinque anni. “Penso che entro primavera il primo step dell’impianto di videosorveglianza sarà operativo. Partiremo dal centro storico”.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su