vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Referendum sull'acqua, scatta l'offensiva del comitato del "Sì"

Più informazioni su

VASTO – “Ci sono pochi mesi per vincere questa fondamentale battaglia”. E’ con questo appello che parte anche a Vasto la campagna per il sì al referendum contro la privatizzazione dell’acqua. Mercoledì prossimo, 26 gennaio, alle 21, nella sede dell’Arci in corso Plebiscito assemblea pubblica organizzata da Arci di Vasto-San Salvo, La Fabbrica di Nichi, Wwf Zona frentana e Costa teatina, Rifondazione comunista e Sinistra ecologia e libertà.

La Corte costituzionale ha giudicato ammissibili due dei tre quesiti referendari proposti dai movimenti per l’acqua. Il voto si terrà in una data ancora da definire tra il 15 aprile e il 15 giugno.

“La vittoria dei Sì – sostengono gli organizzatori dell’assemblea – costringerà ad invertire la rotta sulla gestione dei servizi idrici e più in generale su tutti i beni comuni.
E’ quindi iniziata l’ultima tappa. Ci sono pochi mesi per vincere questa fondamentale battaglia. A tutte e tutti è richiesto uno sforzo straordinario per convincere quanta più gente possibile ad andare a votare e votare Sì. Siamo sicuri che le energie migliori di questo paese saranno all’altezza della sfida.
Ribadendo quanto richiesto dal Forum dei Movimenti per l’Acqua Pubblica a livello nazionale, auspichiamo che la data del voto referendario coincida con quella delle elezioni amministrative della prossima primavera e una immediata moratoria anche in Abruzzo sulle scadenze del Decreto Ronchi e sull’abrogazione degli Ato, un necessario atto di democrazia perché a decidere sull’acqua siano davvero i cittadini”.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su