vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Auto incendiate, emergono i primi sospetti dalle indagini

Più informazioni su

VASTO – Ora è chiaro che non sono quattro episodi slegati tra di loro. Almeno due presentano delle connessioni. Ed è su quelle che carabinieri e polizia indagano nel massimo riserbo.

Qualcosa si muove nelle indagini in corso dall’inizio dell’anno a Vasto sui quattro attentati incendiari che hanno avuto come obiettivi altrettante persone diverse: il presidente del Consiglio comunale, Peppino Forte, un brigadiere dei carabinieri in servizio al Nucleo operativo e radiomobile, un operaio rumeno e un quarantenne residente a Vasto Marina. Vittime che non hanno nulla a che fare l’una con l’altra. Ma ora ci sono i primi sospettati.

Gli investigatori schiacciano il piede sull’acceleratore per stringere il cerchio. La pista più accreditata è quella delle ritorsioni personali in almeno tre incendi. L’altro, quello che ha danneggiato la Fiat Punto dell’operaio straniero è il più strano. Apparentemente senza movente.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su