vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Le precisazioni di Prospero: "Non mi sono autocandidato"

Più informazioni su

VASTO – “Non ho mai annunciato la mia candidatura, ma mi sono limitato, esclusivamente, a dare la mia disponibilità a tutto il centrodestra e a tutte le forze alternative alla sinistra”. Lo precisa il consigliere regionale Antonio Prospero (Rialzati Abruzzo) dopo l’uscita dell’Udc, che frena sul possibile accordo col centrodestra in vista delle elezioni comunali della prossima primavera. Nei giorni scorsi le rappresentanze vastesi di Pdl e centristi si sono incontrate. Ma, dopo il comunicato con cui Prospero ribadiva di essere disposto a correre per la poltrona più importante di palazzo di città, su cui è stato seduto dal 1978 al 1993, l’Udc si è irrigidita, chiedendo tramite il segretario Roberto Laccetti condivisione nelle scelte.

Ora il consigliere regionale torna a precisare. “Nel precedente comunicato ho semplicemente risposto a chi, artatamente e strumentalmente, ha affermato che il sottoscritto, deluso e amareggiato per la mancata nomina ad Assessore Regionale, voleva imporre il nome del candidato chiarendo che non vi saranno imposizioni da parte di nessuno e che la scelta sarà fatta collegialmente e democraticamente dai vertici locali, provinciali e regionali del Pdl di intesa con le altre forze alternative alla sinistra (tra le quali Rialzati Abruzzo). I motivi della ricostituzione del gruppo consiliare Rialzati Abruzzo sono stati illustrati dall’assessore regionale Carlo Masci al momento della sua presentazione. Mi limito, quindi, a ribadire che con i vertici Regionali e Nazionali del Pdl c’è completa sintonia e che il gruppo consiliare di cui faccio parte ha consentito l’allargamento dell’attuale maggioranza di centrodestra che sostiene il presidente Chiodi.
Spero – conclude Prospero – di essere stato chiaro, anche se chi vuole creare equivoci e polemiche il pretesto lo trova sempre”.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su