vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Pd, la scelta: primarie a Vasto e Roseto. Lapenna: "Decida l'assemblea"

Più informazioni su

VASTO – Saranno le primarie a individuare il candidato sindaco del Partito Democratico alle amministrative della primavera prossima per il rinnovo dei consigli comunali di Vasto e Roseto degli Abruzzi . Lo ha deciso il comitato regionale del partito nel corso di una riunione svoltasi ieri sera presso la direzione regionale a Pescara. A confermare il ricorso alle primarie è stato oggi il segretario abruzzese del Pd, Silvio Paolucci. A ratificare la scelta, lunedì prossimo a Lanciano sarà la direzione provinciale di Chieti del partito. Le primarie potrebbero svolgersi domenica 27 febbraio.

Lapenna: “Decida l’assemblea”. Sia l’assemblea cittadina del Partito democratico a decidere sulle primarie. Lo chiede Luciano Lapenna, sindaco di Vasto. Il primo cittadino, che ha più volte ribadito la disponibilità a mettersi in competizione per la nomination solo nel caso in cui tutti i partiti del centrosinistra partecipino alle primarie, ritiene necessario che sulla scelta del metodo con cui decidere il candidato sindaco per le elezioni di primavera si esprima il parlamentino del Pd, che già si era riunito il 19 dicembre scorso.

“Mi auguro – dichiara Lapenna – che le decisioni del Pd di Vasto vengano assunte dall’assemblea del Pd di Vasto, unico organismo deputato a decidere. E’ un momento importante e credo che questo passaggio ci debba essere”.

Se il sindaco in carica dovesse decidere di farsi da parte, a quel punto si profilerebbe una terna di nomi: Peppino Forte, segretario cittadino del partito e presidente del Consiglio comunale, Domenico Molino, assessore alle Finanze, e Maria Amato, medico dell’ospedale “San Pio” e fondatrice dell’associazione “Vastoviva” insieme ad Angelo Bucciarelli, Raimondo Pascale, Paolo Marino e Nino Fuiano.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su