vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Festa per i 40 anni della prima discoteca, crescono le adesioni

Più informazioni su

VASTO – Crescono attesa e adesioni in vista di un sabato che non sarà solo di amarcord, ma anche di divertimento per tutti. Sia per chi 40 anni fa era ragazzino, che per chi è giovanissimo oggi ed è curioso di rivivere le atmosfere del primo popolo vastese della notte. Volti più o meno noti non mancheranno.

Una storia cominciata nel 1971. Sono trascorsi 40 anni dall’apertura della prima discoteca di Vasto. Si chiamava Paradise e si trovava in via Michetti. Per festeggiare l’evento, Francescopaolo D’Adamo, lo storico dj del Paradise, sta organizzando un evento, che si terrà il 29 gennaio, alle 21, nella discoteca Piccolo Mondo di Vasto Marina.

“Ci sono delle persone – racconta D’Adamo – che, se non fanno la storia di un luogo, quantomeno ne mutano il costume, ne favoriscono lo sviluppo. E’ il caso di Francescopaolo Laccetti, imprenditore vastese, scomparso nel giugno 2006. Se si chiedono notizie su di lui a chi lo ha conosciuto, spesso si sente rispondere: Era un … matto. Eppure le sue azzardate iniziative, sono state il segno dell’evoluzione della Città del Vasto. Il passaggio di un epoca. Il Paradise (prima discoteca d’Abruzzo), il Cinema teatro Globo, il Palazzo di vetro e tanti altri interventi nella città, hanno ispirato e sono stati esempio per la realizzazione di tante successive opere. C’è sempre chi muove i primi passi e si addentra rischiando in sconosciuti ambiti, permettendo a coloro che seguono di trovare la strada spianata.
Sabato 29 gennaio, alle ore 21, presso la discoteca Piccolo Mondo di Vasto Marina, i “ragazzi” che sono cresciuti al Paradise e che lo hanno conosciuto, si ritroveranno per una festa. Sarà una occasione per rivivere attraverso la musica, la Vasto di quei tempi. Quegli anni Settanta che hanno segnato un taglio netto tra il passato prossimo e il futuro anteriore della nostra città”.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su