vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Tumulti in Egitto, coppia vastese: "Toccato con mano la rivolta"

Più informazioni su

VASTO – Hanno visto in faccia la rivolta popolare, gli scontri di piazza, i feriti nei tumulti che stanno sconvolgendo l’Egitto. Nel giorno in cui al Cairo i manifestanti anti Mubarak sono due milioni, una coppia vastese scende sana e salva dal velivolo C130 dell’aeronautica militare italiana, che riporta in patria 61 nostri connazionali. Sono Peppino Rusi, 62 anni e della moglie, Lina Di Risio, 52 anni, vastesi, da qualche tempo residenti a Cupello.

La testimonianza. “Stiamo bene, per fortuna – dice la signora Di Risio, nota fiorista – ma abbiamo toccato con mano il dramma della rivolta”. In vacanza ad Assuan, i coniugi abruzzesi dovevano rientrare domenica scorsa con un volo diretto a Malpensa, ma i disordini scoppiati nelle principali città del Paese hanno mandato in tilt i collegamenti aerei”.

La situazione. L’opposizione rifiuta ogni forma di dialogo se prima il presidente Mubarak non abbandona l’incarico e tenta la spallata decisiva al regime. Sono decine gli aerei che riportano a casa i cittadini europei che si trovavano in riva al Nilo. Il Ministero degli Esteri raccomanda a chi deve partire di rinunciare al viaggio. “L’emergenza in Egitto è tutt’altro che terminata. Al momento non è prudente recarsi nel Paese”, spiega Fabrizio Romano, capo dell’unità di crisi della Farnesina.

Il ritorno. Chi è già tornato conferma la situazione di caos e pericolo. “Da Assuan – racconta Lina Di Risio – siamo riusciti a trasferirci in aereo al Cairo, dove siamo rimasti da domenica scorsa fino alle 4 di stamane. All’aerostazione molta la confusione, con centinaia di passeggeri impauriti in attesa di poter partire. A me e a mio marito è andata bene, perché, dopo aver contattato il console italiano della capitale, siamo riusciti a imbarcarci stamane sull’aereo militare. Ma i nostri connazionali – conclude – laggiù sono ancora tanti e, dicevano in aeroporto, potrebbero essere cancellati il 90 per cento dei voli internazionali”.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com

 

Più informazioni su