vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Quando corso De Parma era… più stretto: il calendario storico

Più informazioni su

VASTO – Molti non sanno che, fino al 1921, a Vasto corso De Parma era molto più stretto di adesso. Più o meno la metà. Questa e altre curiosità storiche sulla città nel calendario “Alla riscoperta di Vasto antica”, curato dall’associazione culturale Castello, di cui è presidente Francesco Paolo Molino, Cecco Paolo per i vastesi. Dodici foto, una per ogni mese, che raccontano la città che fu. Sono tratte dall’archivio di Beniamino Fiore, cultore della storia locale. Tra le chicche, la foto di copertina. E’ corso De Parma nell’Ottocento: “La strada – si legge sul calendario – già denominata via degli Scarpari e successivamente Corsea, era molto più stretta dell’attuale corso. I lavori di allargamento, iniziati nel 1910, furono ultimati nel novembre del 1912, tra non poche polemiche”.

“Abbiamo fatto tutto senza alcun finanziamento pubblico”, sottolinea Molino, che ha fondato nel 1980 l’associazione culturale Castello, ed è coadiuvato da Luigi Di Totto, vice presidente. “Convinti – dicono – del fatto che una società senza la consapevolezza del proprio cammino nella sua storia sia inevitabilmente condannata a perdere la propria anima e quindi destinata a subire ogni giorno aberrazioni come lo svilimento della cultura, delle tradizioni e del rispetto dell’ambiente in cui viviamo, chiediamo a coloro i quali hanno la nostra stessa sensibilità rispetto a queste tematiche di aderire alle attività associative”. Il calendario, stampato in 200 copie dalla tipografia Histonium, è in distribuzione. Per informazioni: 334 5700757.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su