vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

EcoFox, i 34 dipendenti in cassa integrazione a partire da domani

Più informazioni su

VASTO – Cassa integrazione da domani per i 34 lavoratori della EcoFox di Vasto. Lo annuncia l’azienda Pesaro, spiegando che è un calo della produzione a determinare la decisione di rallentare gli impianti, definita “un provedimento tecnico concordato e condiviso con tutti i lavoratori e i rappresentanti sindacali”. Il lavoro. “E’ la prima volta in cui la EcoFox è costretta a ricorrere alla cassa integrazione. La scelta è dovuta alle condizioni generali del mercato”, fa sapere l’ufficio stampa del gruppo marchigiano. La Cig riguarderà tutti i 34 dipendenti, operai e impiegati, dello stabilimento di Punta Penna che produce carburante biodiesel. Lavoreranno dai 2 ai 4 giorni a settimana, a seconda delle condizioni di mercato e degli attracchi di navi cisterna nel vicino scalo di Punta Penna, dove “prosegue parte dell’attività di trading commerciale di prodotto finito e semilavorato, con il conseguente scarico e carico di navi programmato nei prossimi giorni”. Le cause. La pesante congiuntura economica “sta colpendo l’intero comparto industriale. Da una parte i costi della materia prima (oli vegetali) e dall’altra la fase di stallo che vive il mercato del biodiesel. L’azienda – afferma una nota della EcoFox – ha garantito il massimo impegno per la salvaguardia dei posti di lavoro e la ripresa dell’attività lavorativa, appena le condizioni di mercato varieranno, tornando alla normalità (si spera prima delle previsioni)”. L’intero comparto dei produttori di carburanti ecocompatibili chiede al Governo incentivi come quelli stanziati per le altre fonti rinnovabili, dall’eolico al solare, e la revisione delle quote europee di biodiesel da immettere sul mercato e da destinare ai mezzi di trasporto. “In Italia sono presenti oltre 20 compagnie che producono questo tipo di carburante, ma il Nostro Paese è agli ultimi posti in fatto di consumo”, spiega Pier Giuseppe Polla, presidente di Assocostieri-Unione produttori di carburanti. micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su