vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Coltelli e croce celtica nell'auto, ventinovenne denunciato dalla polizia

Più informazioni su

VASTO – Sul sedile posteriore dell’auto i poliziotti hanno trovato una di comune plastica bianca con cinque coltelli lunghi tra i 15 e i 20 centimetri, mentre in un portasigarette erano custoditi 9 involucri contenenti 22 grammi di sostanza che gli agenti hanno identificato come hashish.

Detenzione illecita di sostanza stupefacente e porto d’armi o oggetti atti ad offendere. Con queste accuse è scattata la denuncia nei confronti di un vastese di 29 anni, C.P le sue iniziali, già noto alle forze dell’ordine.

Nei giorni scorsi, durante un servizio di controllo, gli agenti hanno fermato in via Marco Polo, a Vasto, l’auto guidata dal giovane. Insieme a lui viaggiava anche un ventitreenne.

“Inizialmente – racconta in un comunicato Cesare Ciammaichella, dirigente del Commissariato di via Bachelet – il giovane che era alla guida dell’auto aveva cercato di allontanarsi per evitare gli agenti e appena la polizia gli aveva intimato l’alt era apparso subito molto nervoso”. Gli uomini della volante hanno proceduto all’identificazione tramite il centro elaborazione dati.
“Durante il controllo” il giovane “continuava a manifestare un evidente stato  di agitazione e  guardava nervosamente il sedile posteriore dell’autovettura. Nella tasca porta oggetti del sedile posteriore, all’interno di una busta in plastica bianca erano custoditi 5 coltelli a serramanico”, cioè con la lama richiudibile all’interno dell’impugnatura “di genere proibito.
All’interno di un porta sigarette con zip erano invece nascosti 9 involucri, contenenti sostanza stupefacente, verosimilmente hashish, confezionato in dosi, per un peso complessivo 22 grammi.
La sostanza analizzata dalla polizia scientifica dava esito positivo ai reagenti usati e ora se ne dovrà accertare il principio attivo”.

Sequestrata anche una croce celtica in acciaio appuntito. Il ventinovenne ha dichiarato in Commissariato di essere “il solo proprietario di tutta la merce custodita nell’autovettura”, dice il vice questore. Nei suoi confronti è scattata la denuncia a piede libero.

Più informazioni su