vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Verso le elezioni. Vertici, strategie: la politica prova a stringere i tempi

Più informazioni su

VASTO – Che la linea verde cominci a farsi strada è più di una voce. E’ puntando su uno dei “rinnovatori”, probabilmente Etelwardo Sigismondi, che il Pdl potrebbe trovare la quadra con l’Udc e, dunque, ampliare gli orizzonti elettorali. Del resto sono stati gli stessi esponenti di punta del centrodestra, in occasioni più o meno ufficiali, a chiamare a raccolta tutte le forze alternative al centrosinistra che amministra Vasto. Ora, a quella chiamata si cerca di dare un seguito.

Centrodestra. Un incontro informale c’è stato tra due consiglieri regionali che sono tra i big delle trattative: a Vasto Marina sono stati avvistati Giuseppe Tagliente (Pdl) e Antonio Menna (Udc). Da lì è partito il tam-tam della politica. Quello che vuole come prevalente la linea del ringiovanimento. Del candidato sindaco sotto i 50 anni. La soluzione sostenuta da una parte del gruppo dirigente e consiliare dei berlusconiani. E che non dispiacerebbe nemmeno ai centristi, viste le frizioni del passato che tengono ancora distanti Antonio Prospero, che il candidato sindaco vuole farlo e lo ha ripetuto più volte, e lo stesso Menna. Dissapori di quando erano colleghi di partito nell’Udc. E se dovesse prevalere la proposta dei rinnovatori, il nome in cima alla lista sarebbe quello di Etelwardo Sigismondi. Il coordinatore locale del Pdl si schermisce: “Anche a me hanno raccontato di questo incontro, ma non ne so niente. Tantomeno del mio nome. Posso solo dire che per la prossima settimana avremo un incontro con l’Udc”.

Centrosinistra e civiche. Si cerca una soluzione a destra, ma la situazione è simile anche a sinistra. Nicola Del Prete precisa che l’incontro con Lapenna è servito a scegliere Palazzo D’Avalos come la sede possibile della manifestazione nazionale che Alleanza per l’Italia sta organizzando per le prossime settimane:
“In una recente riunione del Consiglio Nazionale di Api, a Roma – spiega – è stata presa in esame la proposta abruzzese di organizzare a Vasto i corsi di formazione politica in programma dal 3 al 5 marzo prossimi, al termine dei quali si svolgerà l’Assemblea Nazionale di Api. Pertanto, Vasto è una delle sedi accreditate per lo svolgimento di questa manifestazione che porterà nel luogo scelto, oltre 600 giovani provenienti da tutta Italia e la partecipazione di numerosi parlamentari. Una vetrina nazionale per la nostra città che avrebbe una vasta eco su tutti i mezzi di informazione”. Nel Pd, molto resta legato alla scelta di Lapenna. La ufficializzerà nell’assemblea degli iscritti del partito, convocata per giovedì, alle 17, al Palace Hotel di Vasto Marina. Le primarie si faranno comunque. Non è detto che il sindaco partecipi. In ogni caso, sembra molto difficile che rinunci alla ricandidatura. Con o senza Pd. 

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com 

Più informazioni su