vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

La lettera di 6 consiglieri e 2 assessori: "Luciano, accetta le primarie"

Più informazioni su

VASTO – Cinque consiglieri comunali e due assessori del Partito democratico. Sono di questi le firme in calce a una lettera consegnata al sindaco di Vasto, Luciano Lapenna, per chiedergli di partecipare alla primarie per la scelta del leader che guiderà il Pd alle elezioni comunali del 15 e 16 maggio.

Le firme. Due assessori: Vincenzo Sputore e Nicola Tiberio. Cinque consiglieri comunali: Marisa Ulisse, Luciano Gentile, Mario Olivieri, Simone Lembo e Ivan Aloè. Sono gli esponenti del Pd che hanno firmato la missiva consegnata al segretario del partito, Peppino Forte, e da questi girata al primo cittadino.

Il testo. “Caro Luciano, sindaco di Vasto, preso atto che, secondo l’articolo 18 del regolamento nazionale del Pd, con la presentazione di un candidato”, cioè Domenico Molino, assessore alle Finanze, “si dovranno tenere a Vasto le primarie per la scelta del candidato sindaco alla prossima consultazione elettorale; che questo passaggio è al momento indispensabile per ricreare la piena unità del partito e della coalizione; che c’è un consistente e diffuso apprezzamento nella città del lavoro e soprattutto della cultura della legalità, tenacemente perseguiti e portati avantida te e dalla tua amministrazione in questi ultimi cinque anni; che c’è, da parte nostra, la convinzione che il percorso per rivincere a Vasto attraverso la tua candidatura, per questi motivi ti chiediamo di partecipare alle primarie del partito, rivedendo le tue iniziali posizioni e riproponendo in questo modo la tua candidatura. Tale candidatura troverà in noi leali e convinti sostenitori”.

L’assemblea. Domani pomeriggio, alle 17, al Palace Hotel, i Democratici si ritroveranno nell’assemblea degli iscritti. Le parole più attese saranno quelle di Lapenna, che dovrà comunicare la sua decisione definitiva.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su