vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Forum sul Turismo: la stagione balneare dura solo 3-4 settimane

Più informazioni su

VASTO – Il 40% dei turisti che scelgono Vasto trascorrono le vacanze in città nel mese di agosto. Il grosso della stagione balneare dura “tre quattro settimane in tutto”, spiega il consulente turistico Fabrizio Lucci, mostrando i dati durante il quinto Forum sul turismo nella pinacoteca di Palazzo D’Avalos.

Nonostante i numeri relativi ad arrivi e presenze non siano negativi, Vasto è ancora in mezzo a guado. Stenta ad allungare la stagione balneare e continua ad essere una meta poco ambita dagli stranieri. “Basso tasso di internazionalizzazione”, lo definisce Lucci, che sottolinea la “scarsa conoscenza delle lingue straniere”, mentre “i turisti che arrivano all’aeroporto di Pescara nessuno li va a prendere”.

I numeri. “Si è riscontrata – dice l’esperto – una sostanziale tenuta del turismo vastese nonostante la crisi, il terremoto e il calo del turismo balneare tradizionale. Nel 2010 il turismo vastese è tornato a crescere superando quota 64mila arrivi e 335mila presenze. Rispetto al 2009 gli arrivi sono cresciuti del 3,5% e le presenze del 3,4%.  La crescita è trascinata dagli italiani (+5,2% presenze) e dagli esercizi extra-alberghieri (+25,6% presenze)”. Altri dati: “Gli incassi dei parcheggi a pagamento di Vasto Marina che sono aumentati dell’11,8% nel 2010 rispetto al 2009 e ciò nonostante la disponibilità dei parcheggi gratuiti nella zona della vecchia stazione. I visitatori del sito comunale dedicato al turismo sono stati nell 2010, dopo operazioni di restyling, 21mila 610, circa il 43% di tutte le visite complessive registrate negli anni antecedenti”.

“In linea con i trend nazionali e internazionali, è in netta crescita il turismo legato alla natura. Ne sono indicatori l’incremento dell’offerta di alloggi agritusritici (circa una decina) e i risultati 2010 della Riserva di Punta Aderci (ottimo esempio di trasformazione di una risorsa in prodotto): 2.500 contatti presso il punto informativo, 2.100 partecipanti alle iniziative estive, 600 a quelle invernali/primaverili, 500 studenti in visita. Servizi televisivi su Rai 2 (Sì viaggiare e Sereno variabile) e Sky. Il turismo lento e il turismo in bicicletta stanno facendo registrare notevoli trend di crescita a livello internazionale. Anche livello locale le piste ciclabili sin qui realizzate hanno avuto dei buoni riscontri così come le escursioni in bicicletta  e i noleggi nella riserva di Punta Aderci . La Via verde della Costa teatina rappresenta una grande opportunità per il turismo abruzzese e locale”, afferma Lucci.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su