vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Moglie chiede il divorzio, marito la minaccia di morte: denunciato

Più informazioni su

VASTO – La moglie chiede la separazione e lui, come risposta, la minaccia di morte e prende a pugni e calci il portone di casa. E’ accaduto a Vasto, dove un uomo di 53 anni, R.L., è stato denunciato dalla polizia per minacce, ingiurie e atti persecutori nei confronti dell’ex coniuge e per resistenza e minacce a publbico ufficiale.

Gli agenti sono intervenuti attorno alle 7 de mattino del 19 febbraio, chiamati dalla moglie che, terrorizzata, aveva chiesto aiuto al 113.

“I due coniugi – spiega Cesare Ciammaichella, dirigente del Commissariato – stanno affrontando una tesissima fase di separazione.
Agli operatori, intervenuti immediatamente sul posto, la donna aveva riferito che poco prima il marito si era recato nell’appartamento dei propri genitori  dove lei è tornata a vivere dopo la separazione  e aveva cominciato ad insultarla e a minacciarla di morte”.

L’uomo si era messo anche a cospargere la rampa di scale del palazzo con olio da cucina e pesce marcio, poi allontanandosi. Un pensionato, uscendo di casa e non accorgendosi dei gradini unti, era caduto battendo pesantemente la schiena. Era stato necessario trasportarlo in ambulanza all’ospedale San Pio da Pietrelcina.

Ma i dispetti non erano finiti: il vice questore riferisce che “la donna raccontava ancora che pochi giorni prima aveva trovato i pneumatici dell’auto di sua proprietà completamente tagliati.
A nulla erano valse le varie denunce sporte in passato,  l’uomo non aveva desistito.
L’ultimo episodio si è verificato alle cinque del mattino della scorsa  domenica quando l’uomo, completamente ubriaco,  si è recato nuovamente presso l’attuale abitazione della ex moglie e ha cominciato  a sferrare calci e pugni al portone, urlando minacce e insulti contro la donna che, terrorizzata dalla ferocia dell’uomo, si è rifiutata di aprire la porta.
L’uomo a questo punto – afferma Ciammaichella – ha prelevato vari oggetti dall’appartamento dove la coppia viveva in affitto prima della separazione, ubicato proprio al piano sottostante dello stesso stabile e ha cominciato a scaraventarli  lungo la scalinata del condominio, mandando in frantumi anche una vetrata sotto gli occhi spaventati dei residenti”.

Alla vista dei poliziotti, il 53enne li ha insultati e spintonati. Nei suoi confronti è scattata la denuncia.

Più informazioni su