vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Pdl: Della Porta candidato sindaco. Pd: Lapenna ritira le dimissioni

Più informazioni su

VASTO – Luciano Lapenna ha ritirato le dimissioni e torna a tutti gli effetti sindaco di Vasto. Lo conferma lui stesso mentre parte per per il vertice di Roma, dove la dirigenza nazionale affronterà il caso Vasto: “Sì. ho ritirato le dimissioni. In un comunicato stampa spiegherò le motivazioni. Cosa mi aspetto dall’incontro di Roma? Sicuramente sarà un chiarimento importante”.

“Sono in partenza”, dice attorno alle 10.20 Camillo Di Giuseppe, segretario provinciale del Pd e commissario straordinario per Vasto. “Dal responsabile nazionale enti locali, Davide Zoggia, e da altri dirigenti andremo io, i due vice commissari”, Giovanni Legnini e Camillo D’Alessandro, “Luciano Lapenna e Peppino Forte”.

Il Pdl: “Candidiamo Della Porta”. Un comunicato ufficiale del Pdl conferma che il candidato sindaco è l’ex presidente del Tribunale di Vasto e della Corte d’Appello dell’Aquila, Mario Della Porta, 77 anni, nativo di Guglionesi e residente a Termoli: “Il Coordinamento cittadino de Il Popolo della Libertà, nel corso della riunione tenutasi ieri sera, unanimemente ha individuato nella persona del dott. Mario Della Porta, il proprio candidato alla carica di Sindaco per le prossime elezioni amministrative. L’alto profilo della candidatura rappresenta, in questa delicata fase politico-amministrativa, la persona ideale per dare nuovamente alla città una guida affidabile e di garanzia istituzionale. Il Popolo della Libertà di Vasto è altresì convinto che tale candidatura consentirà di raccogliere le istanze che provengono dalla società civile, auspicando sulla figura del dott. Della Porta, la convergenza di tutte le forze moderate presenti in città.
Sabato mattina, alle ore 11:30, presso il Cinema Corso, il candidato de Il Popolo della Libertà verrà presentato alla Stampa alla presenza dei vertici cittadini, provinciali e regionali”.

Ieri erano stati proprio i militanti del partito di Berlusconi a far trapelare la notizia secondo cui era imminente l’annuncio a sopresa: veniva già data come certa la nomination del magistrato. A distanza di 24 ore, l’ufficializzazione di una candidatura che sta spiazzando gli stessi iscritti del Popolo della libertà.

Critico Stefano Moretti, dell’associazione Azzurro per la libertà: “La candidatura di Mario Della Porta a sindaco di Vasto per la componente di centrodestra del Pdl indica chiaramente, fermo restando il rispetto per l’alto profilo del magistrato in pensione, come i dirigenti locali del partito non sono riusciti a trovare una figura interna che potesse placare le diverse anime. Mi meraviglio dell’intero Coordinamento del Pdl, composto da tutti giovani, che ha permesso, accasciandosi supinamente, di farsi sottrarre la reale possibilità di un vero cambiamento”.

 Le motivazioni di Lapenna. Alle 11.43, dal municipio arriva la mail con le dichiarazioni ufficiali di Lapenna: “In qualità di sindaco – dichiara il primo cittadino – verificati alcuni contrasti politici occasionati dalle prossime votazioni di maggio, la mia prima preoccupazione è stata quella di assicurare l’approvazione di importanti e qualificanti provvedimenti per la città.
Avute adeguate rassicurazioni per un sereno proseguimento del lavoro amministrativo ho deciso il ritiro delle dimissioni e la ripresa del mandato che i vastesi hanno conferito al sottoscritto e alla mia Amministrazione”.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su