vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Vasto in musica/19. The Random:"Un cd con la nostra musica"

Più informazioni su

VASTO – L’appuntamento di questa settimana con il nostro spazio dedicato alla musica ci porta a conoscere una band davvero molto giovane, sia per la loro storia che per l’età anagrafica dei componenti. Questi ragazzi hanno ancora tanta strada da percorrere, ma la determinazione e l’entusiasmo non mancano.

Come avete iniziato a suonare insieme?
E’ nato tutto per puro caso, infatti è per questo che abbiamo scelto il nostro nome. Random in inglese indica casualità, che è proprio uno degli elementi fondamentali attraverso cui ci siamo uniti. All’inizio suonavamo per gioco, poi abbiamo iniziato a fare sul serio da quest’estate con la nuova definitiva line up.

Studiate musica?
Attualmente studiamo tutti musica, purtroppo non al conservatorio!

Come avete scelto questo genere di musica?
Ribadisco per puro caso. La band che ci influenza di più sono i Metallica, infatti le prime cover che abbiamo provato sono state loro, e sono le stesse che ci portiamo dietro da un annetto circa.

Quanti anni avete?
Siamo molto giovani. Abbiamo tutti 15 anni, abbiamo tutta una vita davanti. Certo l’importante è impegnarsi e mettercela tutta.
 
Da chi ricevete i consigli per migliorarvi?
Bella domanda. Principalmente dai nostri amici, che ci tiriamo dietro ogni volta che suoniamo, e ogni tanto qualche consiglio ce lo danno i nostri genitori, anche se il genere non li riguarda da molto lontano. E’ anche vero che senza critiche non saremmo arrivati ad essere affiatati come lo siamo ora.

Quali sono gli aspetti del gruppo su cui cercate di lavorare maggiormente?
Principalmente lavoriamo molto sul nostro affiatamento e sulla melodia dei nostri pezzi. Ogni tanto in sala prove capita che ci fermiamo per dire “Cavolo forse è meglio fare così…”. E si inizia a lavorare sempre di più.

Quale episodio della vita del vostro gruppo fino ad ora ricordate con maggior piacere?
Beh… suoniamo da poco, come già detto prima. Forse il giorno che ricordiamo con più piacere è quando abbiamo finito le registrazioni del nostro primo EP, eravamo stanchi ma allo stesso tempo soddisfatti del lavoro compiuto.

Andate d’accordo o litigate tra di voi?
Fortunatamente litighiamo (per modo di dire), solo sulle cover da rifare in sala prove, perchè a volte ci troviamo con idee differenti. Siamo molto affiatati, grosse litigate non ne abbiamo avute, nemmeno sui nostri pezzi i quali sono stati subito ben accetti da tutti e quattro.

Come mai, anche se siete molto giovani, avete scelto di scrivere delle vostre canzoni e non suonare tante cover per migliorare lo stile e l’affiatamento?
L’idea di avere un giorno un CD tutto nostro è sicuramente il nostro obiettivo principale. E non credo solo
il nostro, tutte le band sognano un giorno di avere un proprio CD. Per ora ci stiamo lavorando, siamo a 4 brani, speriamo che per l’anno prossimo esca qualcosa.

Cosa sperate di fare nei prossimi anni?
Sicuramente suonare, suonare, suonare e ancora suonare. Non importa dove, quando e perchè, suonare è bello, ti rende felice, scarichi tutte le tue ansie interiori, ed è bello condividere tutto questo con la gente che si trova al di fuori della nostra sala prove.

The Random
Alberto Scioti – chitarra e voce
Alessandro Perrucci – chitarra
Giuseppe Ciullo – basso
Marco Fioravante – batteria

Giuseppe Ritucci

Più informazioni su