vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Celenza: "Il voto sia spontaneo. Non lo chiederò"

Più informazioni su

VASTO – “Non chiederò il voto a nessuno. I santini elettorali? Non so se li farò, ci devo pensare”. Un voto spontaneo. E’ quello che chiede a Vasto Michele Celenza, presidente dell’associazione civica Porta Nuova che da oggi diventa ufficialmente un movimento politico in lizza alle elezioni del 15 e 16 maggio.

“La lista è in cantiere. Ci sono ancora due settimane di tempo. Contiamo di chiuderla”. dice prima del taglio del nastro per l’inaugurazione della sede del comitato elettorale, in corso Dante. Attorno al tavolo siedono anche Sergio Comparozzi e alcuni altri simpatizzanti di Beppe Grillo: nel Movimento 5 Stelle si è creata una spaccatura. In 20 hanno detto “no” al sostegno a Michele Celenza, che dice: “Non facciamo polemica con nessuno. Prendiamo atto dell’accaduto e riconosciamo il loro contributo al programma”.

Obiettivi – Il candidato sindaco non fissa alcuna asticella. Non c’è una percentuale per misurare il successo o l’insuccesso della sua prima esperienza politica. “Non facciamo un discorso minoritario. Siamo nati come associazione di servizio. Il nostro obiettivo non è andare al governo. Vogliamo veder realizzati alcuni dei 37 punti del nostro programma”, basato sui cavalli di battaglia dell’associazione: difesa dell’ambiente, trasparenza della pubblica amministrazione e attenzione ai problemi dei quartieri attraverso l’istituzione di un apposito ufficio municipale. “Sarebbe già un successo – confida il leader – riuscire a far eleggere una persona in Consiglio comunale. Ci rivolgiamo a tutti. Il nostro programma è ultrarealistico e, a differenza delle accuse che ci rivolgono, non è elaborato da estremisti: quello che chiediamo è a costo zero. Si tratta di priorità politiche. Non chiediamo di costruire una pista da bob da qui al mare…”.

“Il nostro è un approccio diverso. Vogliamo portare nelle istituzioni le battaglie condotte sul territorio da Porta Nuova in materia di difesa dell’ambiente, sapendo che, appoggiando Michele, avremo al nostro fianco persone con un bagaglio culturale ampio”, dice Sergio Comparozzi, uno dei simpatizzanti di Grillo rimasti a sostegno di Celenza.

La spaccatura – Dopo averne annunciato l’imminente nascita nell’assemblea pubblica di febbraio, il Movimento 5 Stelle, che fa capo al comico genovese ha fatto subito registrare a Vasto una scissione. “Il successo di quell’appuntamento – afferma Comparozzi – potrebbe aver spinto qualcuno a cavalcare un’onda diversa, magari sedendosi attorno a qualche tavolo e, quindi, cominciando a pensare di poter far parte di un gruppo più ampio”, mentre “noi cerchiamo un approccio diverso alla politica. Vogliamo promuovere un cambio di mentalità”.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoeweb.com

Più informazioni su