vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

"Nontiscordardimè": alunni a scuola con Legambiente

Più informazioni su

VASTO – il Circolo Legambiente di Vasto ha organizzato la campagna Nontiscordardimè – Operazione scuole pulite presso l’Istituto Figlie della Croce in collaborazione con gli insegnanti. Si tratta di una manifestazione nazionale dedicata alla qualità e alla vivibilità degli edifici scolastici.

Quest’anno, la tematica di approfondimento è La scuola si fa sostenibile per rendere protagonista la comunità scolastica di pratiche sostenibili di gestione della scuola.

Pertanto, bambini della scuola dell’infanzia hanno messo a dimora giovani piantine per abbellire il cortile scolastico e hanno messo in scena una favola dedicata alle stagioni.
I bambini della scuola primaria hanno esposto i loro elaborati artistici svolti durante un laboratorio sul riutilizzo creativo dei rifiuti, infatti, con un po’ di fantasia bottiglie di plastica,  piatti di carta, stoffe, bottoni e tappi si trasformano in meduse, granchi, pesci, animali da fattoria e ambienti frequentati quotidianamente (boschi, ville, strade e spiaggia).

Inoltre i bimbi più grandi sono stati coinvolti in un secondo laboratorio sull’energia, per sviluppare la cultura della sostenibilità energetica intesa come risparmio e come utilizzo delle fonti rinnovabili, realizzando dei modellini con piccoli pannelli solari e motorini elettrici.

Infine, Nontiscordardimè ha permesso ai bambini di unire il gioco all’educazione ambientale attraverso staffette e percorsi ad ostacoli con lo scopo di portare i rifiuti nel giusto contenitore. Canzoni e filastrocche sull’ambiente hanno fatto, poi, da cornice a questa intensa giornata.

Sono queste azioni, simboliche e pratiche insieme che migliorano la qualità ambientale e la vivibilità della scuola. Attraverso queste buone pratiche si vuole porre l’attenzione ne nostro territorio su quanto sia importante aver cura del luogo in cui crescono le generazioni più giovani di cittadini.
Altresì, si vuole sostenere un percorso di crescita sostenibile e rispettoso delle generazioni future che alla luce della tragedia del Giappone, rimarchi con fermezza la necessità di gestire il fabbisogno energetico in modo intelligente e lungimirante anche in prospettiva del referendum di giugno, dove tutti noi cittadini possiamo votare un Sì chiaro e forte per fermare il bidone del nucleare.

Fausta Nucciarone – presidente Legambiente Vasto

Più informazioni su