vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Discariche a fuoco e l'ex eliporto da sistemare / Foto

Più informazioni su

VASTO – Ecco cosa rimane dopo l’incendio di domenica. L’ultimo della lunga serie cui i pompieri hanno dovuto far fronte la scorsa settimana. Su tutti c’è il sospetto del dolo.

E’ la zona dell’ex eliporto, costruito alla fine degli anni Ottanta e abbandonato quasi subito. E’ in lì che vengono abbandonati rifiuti di ogni genere. Qualche intervento di ripulitura operato dal Comune ha risolto solo temporaneamente il problema. E se non si placa il fenomeno dell’abbandono illecito dell’immondizia, anche quella ingombrante e classificata come speciale, come accade nelle discariche scoperte di recente nei pressi della ex caserma di località Colle delle Mandorle e alla periferia settentrionale della città, ora si ripresenta il problema incendi. Addirittura quattro in contemporanea hanno distrutto giovedì scorso 5 ettari in contrada Due Valloni, a Ovest di località San Lorenzo.

Domenica mattina è stata la volta di Sant’Antonio Abate, dove una squadra di pompieri ha operato per ore circoscrivere le fiamme. Nel pomeriggio, l’allarme scattato in località Trave, dove è prevista la costruzione della nuova strada che dovrebbe alleggerire il traffico sull’Istonia e consentire di raggiungere più agevolmente la parte settentrionale di Vasto Marina. Va rinegoziato il mutuo per ottenere dal Monte dei Paschi i circa 200mila euro necessari.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su