vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Elezioni – Prima settimana tra santini e caccia alla visibilità

Più informazioni su

VASTO – Certo non si può negare che la prima settimana di campagna elettorale non stia riservando sorprese.

L’esclusione della lista civica Porta Nuova dalla competizione, arrivata come un fulmine a ciel sereno, ha ridotto da 8 a 7 il numero dei candidati sindaci e da 18 a 17 le liste elettorali. Comunque tante, visto che i posti in Consiglio comunale sono solo 24.

I primi big hanno cominciato a far tappa in città. Dopo Quagliariello e Gasparri per il centrodestra, è stata la volta di Franco Marini, che ha inaugurato il quartier generale del centrosinistra.

Al di là della sfilza di presentazioni ufficiali di partiti e movimenti, rimane il porta a porta il metodo più efficace. Una stretta di mano, una chiacchierata per cercare di convincere l’elettore. E l’immancabile santino con volto, nome e, sul retro, immancabile indicazione su come votare. Che sia piena campagna elettorale lo dimostrano i primi cumuli di santini sui banconi dei bar. Qualche barista fa notare che sono meno di cinque anni fa. La verità è che i mucchi di cartoncini con cui i candidati fanno pubblicità a se stessi sono destinati ad aumentare a partire dalla prossima settimana. Ma molti preferiscono di consegnarli direttamente al singolo elettore, evitando che sui tavoli dei locali diventino una moltitudine indistinta nell’indifferenza generale. Non mancano i collezionisti di santini. Quelli che, ad ogni elezione, hanno la foto di tutti i candidati. Ci riusciranno anche stavolta.

Per gli aspiranti sindaci e consiglieri, ogni manifestazione pubblica è utile per andare a caccia di voti. Anche, ed è risaputo, gli appuntamenti religiosi.

La processione del Venerdì Santo sarà, come al solito, un’altra occasione per farsi vedere. Di politici se ne vedranno tanti. Non è una novità. Poi, la Pasqua e il Lunedì dell’Angelo. Giorni in cui la caccia al voto si fermerà solo ufficialmente. Ma continuerà tra una costoletta di agnello e una passeggiata sul lungomare.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su