vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Elezioni 2011 – Desiati contro i due poli: "Noi liberi"

Più informazioni su

VASTO – “C’è chi si è avvicinato per dire: Ti appoggio come sindaco, se mi fai fare l’assessore. Via. Via. Via. Siamo partiti intellettualmente liberi, siamo liberi e siamo rimasti liberi”. Spara a zero su centrodestra e centrosinistra Massimo Desiati, candidato sindaco di Progetto per Vasto e Unione italiana-Movimento per le autonomie. Il comizio al Politeama Ruzzi, il primo della sua personale campagna elettorale, è l’occasione per ripercorrere un cammino iniziato un anno fa. Ora che le elezioni sono distanti meno di due settimane, Desiati dice: “Grazie a tutti i 48 candidati”, mentre “altri sono partiti dicendo: Facciamo 6 liste. Alla fine ne hanno fatte 4”. Il riferimento è al centrodestra. Nelle liste degli altri partiti “ci sono persone di Cupello, di San Salvo”; pur di far numero. “E’ come mettere una 56 addosso a chi porta la taglia 42”. Al comizio ha partecipato l’assessore provinciale Alessio Monaco (Mpa).

Il programma – Quello di Progetto per Vasto, è “un programma scritto a più mani, con l’intervento diretto di associazioni e cittadini vastesi”.

“Siamo alternativi all’attuale Giunta”, sottolinea Desiati, che “ha spiegato, in un passaggio molto applaudito – afferma una nota del suo comitato elettorale – la sua attività di assessore regionale” nella Giunta di centrodestra guidata da Giovanni Pace tra il 200 e il 2005 “e il suo impegno a favore di Vasto, impegno vanificato dalla presidenza del Consiglio regionale di allora”.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su