vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Sgominata la banda dei caselli autostradali: 3 arresti

Più informazioni su

VASTO – La banda dei caselli autostradali è entrata in azione di nuovo. Ma stanotte è finita nella rete della polizia, che ha arrestato i tre rapinatori allo svincolo Val di Sangro, nel tratto di competenza della polizia autostradale di Vasto Sud e del Commissariato di Lanciano. In carcere sono finiti tre uomini di Cerignola: Nicola Testino, 49 anni, Matteo Avellino, 41, e Matteo Dimichino, 45 anni.

Come era già accaduto nei giorni scorsi a Poggio Imperiale e a Termoli (dove erano spariti 18mila euro, incasso di Pasqua e Pasquetta), i malviventi hanno provato a rubare l’intera cassa della pista automatica. Questa volta, però, i poliziotti erano in preallarme e li hanno arrestati. Due uomini si erano appostati al casello di Vasto Nord e altrettanti a quello di Val di Sangro. I particolari dell’operazione sono stati illustrati in una conferenza stampa a Lanciano dal comandante provinciale della polizia stradale, Fabio Santone, e dal dirigente del Centro operativo autostrade di Città Sant’Angelo, Laura Pratesi. Con i volti travisati da passamontagna, i tre sono entrati in azione attorno alle 24 e si sono avvicinati alla cassa automatica. Nel box c’era anche il casellante. A quel punto sono usciti gli agenti, pistole alla mano. I rapinatori li hanno assaliti con picconi e piedi di porco, procurando loro ferite e contusioni giudicate guaribili nel giro di 30 giorni.

I poliziotti si sono visti costretti ad aprire il fuoco. Un colpo ha ferito Testino a un piede. E’ ricoverato ora all’ospedale Renzetti di Lanciano. Le indagini proseguono per capire se si tratti delle stesse persone che hanno svaligiato i caselli di Termoli e Poggio Imperiale.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su