vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Associazione Paolo Alinovi: "Sit-in nazionale sulla malasanità"

Più informazioni su

VASTO – Familiari delle vittime della malasanità e organizzazioni di volontariato si riuniranno a Pescara domani, 6 maggio, su iniziativa dell’associazione Paolo Alinovi, che prende il nome dal bimbo vastese morto il 29 luglio del 2009 all’ospedale di Pescara a seguito di un’operazione che i medici avevano definito di routine.

Un caso su cui sta indagando la magistratura. In Italia ce ne sono tanti altri analoghi a quello che i genitori del piccolo Paolo, Barbara Maragna e Mario Alinovi, hanno vissuto sulla loro pelle e denunciato pubblicamente per chiedere giustizia. Undici le persone finite sotto inchiesta per la vicenda che coinvolge la famiglia vastese.

Ed è proprio Mario Alinovi, fondatore dell’associazione, a organizzare per il domani, alle 9, la Prima giornata nazionale per commemorare tutte le vittime per errori medici. Davanti all’ospedale Santo Spirito di Pescara i partecipanti daranno vita a “un sit-in – spiega papà Mario – dedicato a tutte le vittime e per non dimenticare i tanti morti deceduti nelle corsie degli ospedali italiani. Sarà presente anche una delegazione di terremotati dell’Aquila. L’attuale modello organizzativo gestionale basato sulla figura monocratica di un direttore generale subalterno alla politica” non ha “prodotto miglioramenti visibili” perché “i direttori generali” hanno “un potere decisionale insindacabile”, utilizzato “per assecondare le bramosie di diversi gruppi politici che li hanno nominati”.

Intanto, “i casi di malasanità registrati in Abruzzo sono una parte minima, perché la tragedia che li ha colpiti è troppo grande e, quindi, non hanno la forza di combattere” in “cause costosissime ed estenuanti contro lo Stato”.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su