vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Pd contro Regione: "Ospedale, declassate 8 unità operative"

Più informazioni su

VASTO – L’ospedale di Vasto declassato e privo di qualsiasi tipo di autonomia. Otto unità operative complesse diverranno semplici, con conseguente riduzione dei servizi per i cittadini del Vastese. Il Partito democratico denuncia gli ennesimi, pesanti tagli attuati dalla Regione Abruzzo per ripianare il debito sanitario.

“Il piano Chiodi-Baraldi è passato devastante su Vasto senza che i nostri rappresentanti alla Regione abbiano alzato almeno la voce per difendere il diritto alla salute”, si legge in una nota del Pd, che annuncia il declassamento della Direzione aziendale e delle unità operative complesse di gastroenterologia, centro trasfusionale, laboratorio analisi, neurologia, pediatria, malattie infettive, anatomia patologica e otorinolaringoiatria.

“Liquidate – attaccano i Democratici – con una frase lapidaria quanto offensiva: ‘Si sottolinea che le discipline che presentano una sola unità operativa complessa per l’intera azienda devono essere collocate logicamente nel presidio ospedaliero del capoluogo di provincia’.  Questa logica dimentica  che il centro trasfusionale di Vasto è il secondo in Abruzzo dopo Pescara per raccolta sangue ed il primo per produzione di plasma industriale, che la gastroenterologia ha avuto un livello elevatissimo di appropriatezza di ricoveri e una rilevante complessità di procedure eseguite. In nome della logica del capoluogo di provincia dimentichiamo il grande lavoro sull’Aids e sulla Tbc svolto dall’unità operativa di malattie infettive e la storia e l’impegno profuso quotidianamente nelle altre discipline a cui toccherà la stessa sorte”.

Dopo la chiusura dell’ospedale di Gissi e la riduzione di posti letto al San Pio da Pietrelcina, un’altra tegola si sta per abbattere sulla sanità vastese. Alla faccia del “documento presentato dai primarie della struttura ospedaliera di Vasto nel Consiglio comunale del 15 febbraio, alla presenza dei consiglieri regionali Menna, Prospero e Tagliente”.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su