vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

L'appello di Della Porta a Desiati e Del Prete / Video

Più informazioni su

VASTO – “Chiedo a Desiati, Del Prete e Ronzitti di apparentarsi con noi per cambiare qualcosa in questa città”. E’ l’appello che Mario Della Porta, candidato sindaco di Pdl e Udc, rivolge ai candidati sindaci esclusi dopo i risultati del primo turno di domenica scorsa.

“Siamo in attesa di chiudere gli accordi”, dice mostrandosi fiducioso l’ex magistrato. “Abbiamo contattato tutti e tre. Nicola Del Prete e Incoronata Ronzitti hanno dato la loro piena disponibilità. Desiati – afferma Della Porta – è disposto ad appoggiarci, ma ha qualche difficoltà a dire sì all’apparentamento ufficiale”.

Nella sede del comitato elettorale, in via Alessandrini, attorno al tavolo delle conferenze sono seduti anche Guido Giangiacomo, che ieri ha chiesto un rinnovamento della classe dirigente del Pdl, Manuele Marcovecchio, Francescopaolo D’Adamo, Ottavio Di Tullio e Michele Notarangelo. C’è anche Marco Gallo, candidato sindaco del Movimento 5 Stelle, cui Della Porta dice: “So che avete dichiarato di non volervi apparentare con nessuno e, quindi, non ve lo chiederò”.

“In campagna elettorale – dichiara Giangiacomo – siamo stati tutti concordi nel parlare di fallimento dell’amministrazione Lapenna. Ora la scelta è bipolare. Non si tratta di una grande ammucchiata. Bisogna solo prendere atto del fatto che il nostro elettorato vuole unità”.

Marcovecchio, vice coordinatore del Pdl a Vasto, ricorda che “abbiamo già chiesto prima delle elezioni che ci fosse una sintesi tra le forze politiche alternative al centrosinistra. Se non è stato possibile prima, ora c’è questa opportunità”.

L’appello – I dirigenti del centrodestra si sono fatti i conti. Sanno bene che arrivare al ballottaggio col 21% significa fare una rincorsa di circa 30 punti percentuali per tagliare per primi il traguardo. La coalizione Pdl più Udc non basta. Per questo nel suo appello Della Porta si rivolge a Desiati, chiedendo un accordo tra chi si riconosce nelle idee dei moderati: “Al primo turno tra me e lui è stato un testa a testa. Se avesse prevalso lui, io lo avrei sostenuto. Gli chiedo di fare lo stesso con me”.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su