vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Ultime trattative sulle alleanze, in 48 ore si decide tutto

Più informazioni su

VASTO – Non è detto che si facciano apparentamenti ufficiali. Li ha esclusi il centrosinistra. La stessa tentazione ce l’ha anche il centrodestra, dove però si continua a trattare, visto che ieri Massimo Desiati, candidato sindaco di Progetto per Vasto e Unione italiana-Mpa, ha incontrato i vertici provinciali e regionali del Pdl.

Mattinata con le bocche cucite a Vasto. I tempi stringono e nessuno vuol fare passi falsi. Ma entro domenica alle 12 eventuali alleanze dovranno essere comunicate in municipio, in modo tale che il 29 e il 30 maggio prossimi, giorni del ballottaggio, sulla scheda gli elettori possano trovare anche i simboli di partiti e liste civiche che hanno raggiunto intese dopo il primo turno.

Oltre a Pd, Idv, Sel, Giustizia sociale e Rc-Fds, non ci saranno altri partiti accanto al nome di Luciano Lapenna. E’ stato lui stesso ad annunciarlo ieri mattina in una conferenza stampa tenuta nella sede del suo comitato, in viale Perth. Oggi nuovo breefing con i giornalisti: alle 11.30 sarà la volta della lista civica Giustizia sociale.

Ieri si è riunito il centrodestra. I primi rumors filtrati dalla cena che si è svolta in un locale di via Cavour dicono che è stata una conviviale organizzata per stringersi attorno a Mario Della Porta in vista dell’ultima settimana di campagna elettorale. Non sarebbero emerse nell’appuntamento di ieri quelle istanze di rinnovamento che aveva pubblicamente sollevato ieri Guido Giangiacomo, del gruppo dei rinnovatori.

Molto è legato a quello che decideranno di fare Massimo Desiati e Nicola Del Prete. In due, al primo turno, hanno raccolto oltre il 30%. Contatti con il centrodestra ce ne sono stati. Tra oggi e domani le scelte. Ma potrebbe rimanere tutto com’è. 

micheledannunzio@vastoweb.com 

Più informazioni su