vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Il Vasto Marina soffre, ma vince la prima finale: 3-2 col Penne

Più informazioni su

ROSETO – E’ stata una finale dura. Una partita in cui la squadra sfavorita, il Penne, ha giocato con cuore e ritmo. La favorita, il Vasto Marina, ha fatto leva sulla concretezza. Due gol in meno di 20 minuti, ma poi la squadra di Vecchiotti ha stretto i denti quando c’è stato da badare al sodo.

Alla fine, i biancorossi, che avevano chiuso la stagione regolare al secondo posto dietro la capolista e neopromossa Sulmona, ce l’hanno fatta a raggiungere la finalissima, quella decisiva. Col Capistrello, che ha vinto i play-off del girone A, si deciderà la promozione in Eccellenza.

La cronaca – A Roseto, campo neutro della finale del raggruppamento B, un centinaio di vastesi suona la carica. Il Marina è già in vantaggio al 5′, quando Contini su punzione da una ventina di metri disegna una traiettoria imprendibile per il portiere vestino De Mare.

Fin dalle prime battute, si capisce che il più in forma è Nicola Sputore. Al 17′ il centravanti vastese segna. Cross a mezza altezza di Napolitano, nell’area piccola il portiere prova a chiudere su Sputore. La palla schizza lateralmente e per l’attaccante è un gioco da ragazzi depositare in rete a porta vuota.

Il Penne si scuote. Distanze dimezzate al minuto 33 su punizione di Campagna dai 25 metri.

Il risultato ora è in discussione. Prova a chiudere i conti Gaspari, che però viene messo giù in area da De Mare. E’ rigore. Sputore non sbaglia.

I pescaresi non si danno per vinti. Al 55′ rimettono ancora tutto in discussione. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Silvaggi incorna di testa. Palla in rete per il 2-3. Ma il risultato non si schioda fino al triplice fischio finale. Sarà il Vasto Marina a giocarsi la promozione in Eccellenza nella sfida decisiva.

micheledannunzio@vastoweb.com

 

 

Più informazioni su