vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Lapenna: "Ecco le proposte per il centro storico di Vasto"

Più informazioni su

VASTO – Meno strisce blu, più strisce gialle. Aumenteranno i parcheggi per i residenti nel centro storico di Vasto. E telecamere per controllare i varchi d’accesso alla città antica. Sono le novità promesse da Luciano Lapenna, candidato sindaco del centrosinistra, nella conferenza stampa con cui, insieme a Vincenzo Sputore e Domenico Molino, risponde alle polemiche sul Piano di recupero del centro storico e avanza proposte per il futuro.

“In questi ultimi giorni – dichiara il sindaco uscente – si sono accentuati gli attacchi da parte del candidato del centrodestra, Mario Della Porta, al professor Cervellati”, l’urbanista che ha redatto il programma di recupero della città vecchia. “Nel ribadire fiducia a Cervellati, mi meraviglio di questi attacchi e del fatto che nessuna proposta sulla riqualificazione del centro storico venga avanzata da Della Porta”, che “bene farebbe a farsi consigliare dai rappresentanti del centrodestra che hanno discusso questo importante documento urbanistico con la maggioranza di centrosinistra in Consiglio comunale”.

Sulla viabilità “accogliendo le richieste dei cittadini, faremo in modo di aumentare gli stalli di carico e scarico, oltre ai posti riservati a diversamente abili, avviando anche una seria azione di repressione contro i falsi invalidi”.

“Elimineremo – aggiunge Sputore – alcune strisce blu per farle diventare gialle e, dunque, riservate ai residenti. Sarà una fase sperimentale. Sistemeremo delle telecamere che monitoreranno i varchi più importanti del centro storico: chi è autorizzato passa, chi non lo è prende la multa. Il tutto cercando di creare i minori problemi possibili ai residenti”.

E riguardo ai parcheggi “gli uffici tecnici del Comune – annuncia Molino – stanno lavorando ad altre due aree di sosta: una vicino all’ingresso del Parco delle Lame, l’altra sotto l’area della Madonna della Catena”, entrambe nella zona sottostante la balconata orientale della città. “In tutto saranno 150 posti auto”. “Quando disporremo delle necessarie risorse – dice Sputore – installeremo anche un elevatore”, ossia un ascensore che consenta di raggiungere velocemente la balconata di via Adriatica.

 

Più informazioni su