vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Tagliente (Pdl): "A Vasto paghiamo il trend nazionale"

Più informazioni su

VASTO – “Nel risultato elettorale, non solo in Abruzzo, ma un po’ in tutta la nazione, è indubbio che abbia pesato, in maniera evidente, una sofferenza dell’elettrorato nei confronti del Pdl e dell’azione di governo. Questo segnale si è avvertito un po’ dappertutto e anche a Vasto”.

E’ così che il Consigliere regionale Giuseppe Tagliente risponde alle critiche interne, mentre frena sulla richiesta di un incontro pubblico con iscritti e simpatizzanti proposto da Guido Giangiacomo, che chiede un rinnovamento: “Sono assolutamente d’accordo con lui, però le fughe in avanti, in un momento in cui bisognerebbe riflettere, sono pericolose. Cosa significa, dobbiamo fare un’assemblea popolare? D’istinto direi di sì, ma non facciamoci illusioni. Il problema è capire come deve essere il nuovo partito del Duemila. E’ su questo che bisogna riflettere. Il rinnovamento deve passare prima per l’individuazione di una forma di partito fatta di nuovi principi e nuovi meccanismi”.

Secondo Tagliente, la sconfitta di Vasto, la seconda a distanza di cinque anni, è in linea col trend nazionale e regionale: “Alla luce dei risultati, comparati ad esempio con quelli di Lanciano e Francavilla, Della Porta ha riportato un consenso superiore, ancorché venisse presentato come un uomo della società civile, alla prima esperienza”. L’ex sindaco ammette che “il risultato non è stato certo lusinghiero per il centrodestra, ma va rilevato che a vincere è stato l’astensionismo”.

micheledannunzio@vastoweb.com

 

Più informazioni su