vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Lapenna: "Parte della stampa è disonesta". Le repliche

Più informazioni su

VASTO – Prime repliche alla polemica sollevata ieri da Luciano Lapenna, sindaco di Vasto, nei confronti di alcune testate locali. Subito dopo la proclamazione, il primo cittadino ha tenuto un breefing coi giornalisti, lanciando una stoccata contro quella che ha chiamato “stampa disonesta. Mi riferisco a Polis, Qui Quotidiano, la Voce, Semidiceviprima, che mi hanno dipinto come il male assoluto”. Paradossalmente “questa rielezione la devo anche a loro”.

Le repliche – A Lapenna rispondono Gabriele Cerulli (Semidiceviprima) ed Elio Bitritto (Qui Quotidiano).

Cerulli: “Se Lapenna mi avesse incluso nella lista dei giornalisti onesti, lo avrei querelato, ma non nascondo che mi ha profondamente ferito. Nell’ultimo anno e mezzo ci eravamo avvivicinati per stima e rispetto reciproco maturati nel tempo. Dopo il primo turno mi ha invitato amichevolmente a cena, al  ballottaggio l’ho votato per protesta e per avergli riconosciuto meriti strategici. Alle primarie ho scritto credendo nella forza delle sue ragioni. La sera della vittoria mi ha preso in disparte ed offerto un caffè. Chi legge il mio sito e Primo Piano Molise sa quante carezze ho fatto al centrodestra…Chi è il disonesto tra me e lui?”.

Bitritto: “Non abbiamo mai lanciato nessuna offesa nei confronti della persona del sindaco e di nessuna altra persona. Mai ho definito Lapenna il male assoluto. Ho espresso riserve sull’amministrazione precedente e credo che ne avrò anche nei confronti di quella futura, salvo ricredermi di fronte a un eventuale operato positivo”.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su