vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Donato Olivieri, il Campione del Mondo di pizza

Più informazioni su

VASTO – “La pizza per me è arte”. Parola di Donato Olivieri, pizzaiolo sansalvese di 25 anni, che ha conquistato di recente la Coppa del Mondo a Squadre. Donato ha iniziato a lavorare come pizzaiolo a 17 anni, cercando di imparare quanto più possibile dai colleghi più esperti.

Così , a luglio del 2010 ha aperto la sua attività nel centro di Vasto. A ottobre 2010, spinto dal suo maestro e collega Massimo Bruni, di Ortona, ha partecipato alla sua prima gara, il Campionato Mondiale di pizza piccante, a Scalea. I riscontri sono stati subito positivi, così il giovane pizzaiolo ha proseguito su questa strada.

Ha così partecipato alla Supercoppa europea a Brindisi, classificandosi sedicesimo posto nella pizza classica e sesto (su circa 100 partecipanti) nella preparazione della Margherita Doc.

Visti i risultati ottenuti, Donato Olivieri, con grande soddisfazione, è stato insignito a gennaio 2011 del Premio Mediterraneo alla professionalità a Tortora(CS), per i meriti acquisiti nel proprio settore d’attività.
Ma i riconoscimenti non finiscono qui. Infatti, nel Trofeo Pulcinella d’Oro, a Roma, gara internazionale a squadre, Donato ha gareggiato insieme ai fratelli Massimo e Fabio Bruni. Poiché Fabio ha la sua attività a Miami, hanno partecipato come rappresentanti della squadra nazionale degli USA. Su 18 nazionali si sono classificati al primo posto, battendo proprio la squadra italiana.

Ottimi riscontri anche al Campionato Nazionale di pizza allo zafferano, a Silvi Marina. Poi il Campionato Italiano Assoluto, in cui si è piazzato tra i primi 20 e il Campionato del Mondo del Pizzaiuolo – Trofeo Caputo a Napoli, tra i primi 30.

Di nuovo un trionfo, in squadra con Massimo Bruni, nella Coppa del Mondo a squadre, a Fiumicino. Ben 30 sono state le nazionali sbaragliate dalla squadra USA, formata però da italiani.

Chiediamo a Donato come avviene la scelta delle pizze da proporre in gara. “Le strade sono due: o provo e riprovo più volte una pizza, testando l’abbinamento dei vari ingredienti, oppure non ci penso fino all’ultimo giorno prima della gara e poi invento qualcosa”.

Abbiamo notato che nelle preparazioni utilizza spesso ingredienti locali. “Nell’attività quotidiana – ci spiega – come nelle gare, il mio obiettivo è quello di realizzare pizze a chilometri zero. Utilizzo il più possibile prodotti genuini del territorio. Inoltre cerco di innovare sempre, ad esempio proponendo impasti speciali, come quello con la farina ai 7 cereali”.

Abbiamo sentito telefonicamente anche Massimo Bruni, maestro e compagno di squadra di Donato. “La conoscenza con Donato è avvenuta quasi per caso – ci dice-. Lui ha visto le foto della mia attività e mi ha cercato. Così abbiamo iniziato questo rapporto professionale. Donato è molto appassionato a questo lavoro e veniva spesso in pizzeria da me, a Ortona, per capire bene cosa stava facendo. Durante il mio percorso ho fatto un’esperienza di 5 anni negli Stati Uniti, dove mi sono innamorato di questo mestiere. Per questo abbiamo creato la squadra nazionale degli USA, che in 5 anni, ha fatto molti progressi, fino alla recente vittoria della Coppa del Mondo”. 

Dopo i successi conquistati, ben ricordati da coppe e medaglie esposti con orgoglio nella sua pizzeria, Donato si prepara alle prossime competizioni da affrontare. “Durante l’estate non si tengono gare, siamo tutti concentrati sul lavoro! Poi da ottobre si riparte. Il sogno, condiviso con Massimo Bruni, è quello di poter organizzare una gara nazionale o addirittura internazionale, nella nostra zona, vedremo…”

Giuseppe Ritucci

Le pizze – Vi proponiamo le creazioni di Donato, e della sua squadra, nelle competizioni Internazionali.

Pizza Piccante “Mari e Monti” – Pizza rossa, con fondo del brodetto di pesce  alla vastese, mozzarella, asparagi dell’alto vastese, porcini freschi saltati in padella, tartufo a scaglie e ventricina del vastese.
Rox (Pulcinella d’Oro) Mozzarella, asparagi, provola affumicata, funghi porcini, mortadella, rucola, caciocavallo piccante.

La crostata (Premio Pulcinella d’Oro). Pomodoro, funghi champignon e zucchine trifolate, bocconcini di mozzarella allo zafferano, scamorza affumicata e ventricina. Sopra la pizza ci sono delle strisce di impasto, come in una crostata.

Las Vegas (Coppa del Mondo)- Salsa di pomodori ciliegino di Sicilia, caciocavallo e pecorino primosale Dop dell’Altopiano Ragusano, funghi champignon e zucchine trifolati, bocconcini di mozzarella allo zafferano, ventricina.

Ellis Island (Coppa del Mondo)- Mozzarella fiordilatte, caciocavallo e pecorino primosale Dop dell’Altopiano Ragusano, porcini freschi dell’Etna, bacon, burro di tartufo bianco, spolverata di prezzemolo.

Più informazioni su