vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Rapina al Conad, dal Dna dei capelli nuovo arresto

Più informazioni su

VASTO – E’ stata la comparazione del Dna a consentire agli agenti del Commissariato di Vasto di eseguire un supplemento di indagini riguardo alla rapina al supermercato Conad di via Alfieri, nel centro della città. Una nuova ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata emessa dal Gip del Tribunale di Vasto nei confronti di Corrado Piazzese, 32 anni, di Montenero di Bisaccia, arrestato lo scorso 15 aprile con l’accusa di furto aggravato in concorso e poi scarcerato.

Durante la rapina un uomo col passamontagna, fece irruzione nel supermercato e, sotto la minaccia di un coltello, terrorizzò madre e figlia, afferrando la ragazza per un braccio prima di allontanarsi dal locale. La scena fu filmata dalle telecamere del market. In carcere per il colpo era finito anche un
presunto complice di Piazzese, Luca Torricella, di San Salvo

I due indagati sono difesi dagli avvocati Angela Pennetta e Giovanni Cerella.

“Dopo la convalida degli arresti – scrive in una nota il vice questore Cesare Ciammaichella – Piazzese, che nella rapina aveva avuto un ruolo rilevante, veniva liberato perché le prove raccolte a suo carico, a giudizio del Pm e del Gip, non sembravano convincere.
Le nuove indagini”, eseguite tramite la “comparazione del Dna, ad ulteriori testimonianze e a nuovi sopralluoghi giudiziari”, avrebbero “però dimostato la responsabilità del Piazzese nell’evento delittuoso”, sostiene il dirigente del Commissariato.

Più informazioni su