vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Di Michele Marisi:"Consulta giovanile scorretta"

Più informazioni su

VASTO – La Consulta giovanile di Vasto è diventato un organo politico, visto che fa propaganda per il Sì ai referendum del 12 e del 13 giugno.

Marco di Michele Marisi, responsabile di Giovani in movimento, l’associazione che raggruppa a Vasto i movimenti giovanili di centrodestra, chiede la “sospensione del presidente”, Francesco Del Viscio.

“La Consulta – attacca l’attivista del Pdl – continua ad essere gestita in maniera inadeguata da persone che non perdono occasione per politicizzare un organismo che dovrebbe invece rappresentare tutto il mondo giovanile nella sua completa eterogeneità. La riprova di quanto dico – ha spiegato – sta nel fatto che hanno organizzato, per venerdì prossimo, una iniziativa per invitare a votare quattro sì al referendum. In questo modo la Consulta comunale giovanile si politicizza ancora di più di quanto lo sia stata finora e continua a rimanere ostaggio di quelle poche persone che la utilizzano per scopi politici senza in realtà nulla fregarsene di operare per i giovani vastesi. L’iniziativa – ha proseguito di Michele Marisi – pubblicizzata, oltre che sul sito internet della Consulta, anche sul social network facebook, ha come titolo Freeze Flash Mob La Consulta Giovanile Vasto dice 4 volte Sì, dunque una chiara indicazione di voto. Al di là delle scelte personali e del gruppo che rappresento che prenderemo sul referendum, non è corretto che un organismo comunale e sopra le parti, come sempre qualcuno ha voluto sottolineare, dia indicazioni circa il voto. Chiediamo un immediato intervento del sindaco Lapenna affinché annulli l’iniziativa in programma. Successivamente, si apra una discussione circa, a questo punto, la sospensione del Presidente della Consulta e degli organi direttivi per una palese violazione, prima che del regolamento stesso, etica e morale”.

micheledannunzio@vastoweb.com

 

Più informazioni su