vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Turismo, 4 questioni da risolvere in fretta

Più informazioni su

VASTO – Il tempo stringe. La stagione turistica va organizzata il più rapidamente possibile. Anche perché, di fatto, è già iniziata. Ma le elezioni hanno tenuto bloccate molte cose. Domani si riunirà in municipio il tavolo sul turismo. Dalle 16 in poi, amministrazione comunale, associazioni degli operatori turistici e consorzi commerciali si confronteranno per avviare le iniziative in vista del periodo clou della stagione balneare. Quattro le questioni che riguardano Vasto Marina: orari di chiusura dei locali, parcheggi, isola pedonale e calendario delle manifestazioni.

Orari – Il primo problema tiene banco ormai da 4 anni. Non è facile trovare una via di mezzo tra gli amanti della “movida” notturna e chi, invece, di notte vuole dormire. Polemiche a non finire nelle scorse stagioni balneari, ma anche nei mesi lontani dal periodo turistico. E così, i gestori dei locali vorrebbero rimanere aperti fino alle 4, come pure è accaduto nel 2009, ma non mancano i residenti della marina che reclamano tranquillità. L’ordinanza comunale prevede orari diversificati. In genere, chiusura alle 2, ma orario più lungo per alcune categorie di attività come, ad esempio, i locali da ballo. Anche sugli orari di stop alla musica all’aperto si è molto discusso a settembre 2010.

Parcheggi e isola pedonale – Decongestionare la località balneare, su cui si riversa a luglio e agosto gran parte del traffico cittadino, cui vanno sommate le presenze giornaliere di turisti. Un obiettivo che negli anni scorsi l’amministrazione Lapenna ha perseguito istituendo un’isola pedonale più ampia rispetto al passato. Un’area comprendente il tratto del centralissimo viale Dalmazia racchiuso tra gli incroci con via Zara e via Martiri Istriani. Chi arriva a Vasto Marina in auto, deve trovare posto nel parcheggio da 700 posti sulle aree di risulta della ex stazione ferroviaria di piazza Fiume o, comunque, al di fuori del nucleo “storico” del quartiere rivierasco. Un provvedimento, quello relativo all’ampliamento della zona interdetta al traffico, che ha diviso l’opinione pubblica tra favorevoli e contrari. Intanto, già nella conferenza stampa tenuta nel giorno dell’insediamento, Lapenna ha annunciato che a luglio e agosto torneranno le strisce blu. Parcheggi a pagamento, come tutti gli anni, in lungomare Duca degli Abruzzi.

Manifestazioni – Con questi chiari di luna, diventa un problema anche allestire il calendario degli spettacoli estivi. La crisi e i conseguenti tagli imposti ai Comuni hanno ridotto all’osso la possibilità di spesa, anche in un settore come il turismo, fondamentale per l’economia delle città di mare. Bisogna fare di necessità virtù. L’organizzazione della stagione estiva e, con essa, del calendario delle manifestazioni, è stata individuata da Lapenna come la priorità fin dal giorno della vittoria elettorale e della conferma sulla poltrona più importante del municipio.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su