vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Acqua pubblica, Febbo critico nei confronti del Vescovo

Più informazioni su

VASTO – Il coordinatore provinciale del Pdl Mauro Febbo è critico nei confronti dell’Arcivescovo di Chieti – Vasto Bruno Forte che ha invitato i cittadini a partecipare alle consultazioni referendarie.

“Così come nel mese di ottobre – si legge in una nota inviata alla stampa- non condivido le esternazioni di Monsignor Bruno Forte che è intervenuto su un tema pubblico così importante come quello dei referendum. Premesso che, da credente, nutro il massimo rispetto per l’Arcivescovo e per il ruolo che ricopre, penso che su certi argomenti debba mantenere una posizione più neutrale. Mi ha sorpreso infatti leggere sui giornali questa presa di posizione su argomenti squisitamente tecnico-politici.

La cosa che mi colpisce maggiormente delle dichiarazioni di Monsignor Forte è che si è detto perfettamente d’accordo con il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Si tratta di un’affinità che stona non poco: basti pensare alle numerose consultazioni popolari che si sono ripetute negli anni e che hanno visto sia la Chiesa sia la sinistra prendere posizioni contraddittorie.

Questa volta un rappresentante della Chiesa invita i cittadini a partecipare ed impegnarsi come se, paradossalmente, il non voto fosse un errore o non rappresenti una libera volontà di espressione individuale. In altre occasioni invece, come per il referendum sulla procreazione assistita del 2005, fu portata avanti un’imponente campagna a favore dell’astensionismo. Mi chiedo perché anche nelle precedenti tornate referendarie, Monsignor Forte non sia sceso in campo per sostenere la partecipazione dei cittadini”.

“Credo che bisognerebbe fare maggiore attenzione nel momento in cui si decide di prendere certe posizioni – continua Febbo- evitando ingerenze sulla scelta degli abruzzesi di andare o meno a votare. Io da credente ho votato contro il divorzio e l’aborto, non ho espresso il voto sulla procreazione e l’articolo 18 e non andrò a votare per questi referendum-farsa. Nonostante tutto sento di aver sempre espresso il mio diritto liberamente e con coscienza”.

giusepperitucci@yahoo.it

Più informazioni su