vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

"Schiavi della Musica", 3 giorni di concerti

Più informazioni su

SCHIAVI D’ABRUZZO – Per il secondo anno consecutivo nel comune montano in provincia di Chieti si terrà la rassegna ‘Schiavi della Musica’. Schiavi di Abruzzo, il 24, 25 e 26 giugno si animerà per un nuovo e imperdibile evento che riguarderà tutta la comunità locale e non. Sei i gruppi che si esibiranno sul palco di Piazza Caduti d’Ungheria a partire dalle ore 22:00.

Questi, insieme alla bellezza della montagna (siamo a 1168 metri s.l.m.), al paesaggio infinito, alla natura incontaminata, all’ospitalità e alla simpatia degli abitanti, saranno gli ingredienti di un Festival che anche quest’anno darà voce alle realtà della nuova musica italiana indipendente.

Venerdì 24 – Sarà La Rua Catalana, gruppo rock progressive folk di origini beneventane, ma la cui fonte di ispirazione è la città di Napoli, capitale del Mediterraneo, crogiuolo di storie e tradizioni. All’attività live in giro per il Sud Italia in prevalenza, alternano il lavoro al loro primo album, in fase di recording, la cui uscita è prevista per settembre 2011; e Giuliano Clerico, cantautore indipendente pescarese, costruttore di meccaniche sognanti, che si esibirà insieme al suo gruppo indie/alternativo/pop/rock.

Sabato 25 – Sarà il turno del Legittimo Brigantaggio, gruppo folk rock vincitore nel 2009 del Premio della Critica al “Voci per la Libertà, Una Canzone per Amnesty” con il brano “Il Gioco del Mondo”. A preparare il loro ingresso in scena ci penserà Il Cielo di Bagdad, quintetto formato da 3 componenti di Aversa e 2 di Benevento dalle sonorità indie/rock/folk, vincitore del Keep on Contest 2010, reduce da un grande successo anche all’estero, tanto che il loro primo disco autoprodotto è stato venduto anche in Giappone. “La la la, ok.” è il loro nuovo singolo che anticipa un nuovo Ep, in uscita dopo l’estate, attualmente in rotazione su Mtv New Generation (per le novità sul gruppo visita il sito http://www.keepon.it/).

Domenica 26 – Serata finale con Il Circolo Vizioso della Farfalla e Brunori Sas. Il Circolo, nato da un incontro fortuito di personalità musicali e artistiche dalle forti motivazioni, è caratterizzato dall’esigenza di attingere dalle culture musicali popolari SKA, miscelandole con la poesia e complessità del jazz aggiungendo i ritmi prorompenti e decisi del rock. Chiuderà il Festival ‘Schiavi della Musica’ Brunori Sas, cantastorie calabrese melodico popolare, definito dal quotidiano La Repubblica “uno dei migliori neo-urlatori della sua generazione” vincitore del Premio Ciampi 2009 come Miglior Disco d’Esordio e il Premio Tenco/SIAE 2010 come miglior autore esordiente. A distanza di due anni dall’uscita del suo primo album (Vol.1), la ditta Brunori SAS ci riprova. E lo fa con il vol. 2 in uscita il prossimo 17 giugno (Picicca Dischi, 2011/ ed. Warner Chappell Music Italiana Srl). “Poveri Cristi” questo il titolo dell’album è una raccolta di dieci brani dal sapore a tratti vintage, un susseguirsi di episodi in cui l’ascoltatore può riuscire facilmente ad identificarsi. Un progetto musicale che sin dal primo ascolto è capace di emozionare e di scomodare il cuore di pensionati, casalinghe, giovani e impiegati, complice un linguaggio comune ma mai banale accompagnato da atmosfere emotivamente coinvolgenti. I suoi Poveri cristi sono persone normali che compiono imprese normali, non giudicati dall’alto ma descritti con una pietas e una simpatia (nel senso greco di “soffrire insieme”) che fanno di Brunori stesso un povero cristo. La tappa del 26 giugno a Schiavi di Abruzzo, sarà una delle tante del suo lungo tour estivo che si sposterà in tutta Italia.
Per maggiori dettagli http://www.myspace.com/brunorisas o https://www.facebook.com/event.php?eid=215732008461563.

Insomma, tre giorni per bere, ballare e cantare ed essere schiavi in libertà. La manifestazione, punto di riferimento per il panorama nazionale della musica indipendente, si prefigge di valorizzare l’attività musicale come mezzo fondamentale di espressione artistica e di promozione civile e culturale. Altro obiettivo è l’organizzazione di concerti ed eventi nei luoghi turistici più affascinanti ma meno conosciuti del territorio, per sperimentare quel connubio magico fatto di musica e natura.

Su richiesta sarà possibile prenotare una visita guidata gratuita per le vie del borgo. Tutte le sere inoltre sarà previsto un servizio di ristorazione con apertura degli stand a partire dalle ore 19:00.

www.myspace.com/schiavidellamusica
www.facebook.com/schiavidellamusica

Direzione Organizzativa Schiavi della Musica

Più informazioni su