vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Abusivismo alla marina, 3 denunce e un'espulsione

Più informazioni su

VASTO – Tre denunce e un’espulsione dal territorio italiano. E’ il bilancio del primo blitz estivo contro l’abusivismo commerciale a Vasto Marina. L’operazione congiunta di poliziotti e finanzieri è scattata in questi giorni sulla riviera. “Abbiamo risposto alle legittime richieste degli operatori commerciali”, dice Luigi Mennitti, capitano delle Fiamme gialle. Era stata l’associazione Orizzonti futuri, che raggruppa gli esercenti del mercatino serale di lungomare Duca degli Abruzzi, a protestare tramite il portavoce, Romeo Parente. 

“Con l’arrivo dell’estate, il lungomare Cordella diventa un punto nevralgico che impone di alzare il livello di attenzione per un’efficace prevenzione, poiché è il punto in cui si riscontra il maggior numero degli ambulanti abusivi, soprattutto stranieri”, spiega il vice questore Cesare Ciammaichella, dirigente del Commissariato di polizia.

I controlli mirati sono scattati in un’abitazione di via Ortona, a Vasto Marina, dove vivevano i cingalesi. Sequestrati ”sessanta articoli, tra orologi palesemente contraffatti recanti i marchi Patek Philip, Breitling, Panerai  e occhiali recanti i marchi Prada Fendi Gucci Giorgio Armani Ray Ban Luois Vitton. I tre cingalesi sono stati denunziati alla Procura della Repubblica di Vasto per il reato di contraffazione”, spiega Mennitti.

Gli articoli taroccati “riproducevano – racconta Ciammaichella – i modelli delle migliori marche curandone il minimo particolare, ma ovviamente non in regola con la normativa europea che garantisce la sicurezza del prodotto e che  potrebbe creare effetti pregiudizievoli alla salute del consumatore.
Erano privi di custodia e dei certificati di garanzia”.
Un quarto straniero è stato espulso dal territorio italiano perché non aveva documenti e “viveva in Italia clandestinamente con i proventi delle vendite illecite”, afferma il vice questore. L’uomo è stato accompagnato alla frontiera da una pattuglia della polizia.

I controlli a tappeto, svolti congiuntamente dalle forze dell’ordine, proseguiranno nei prossimi giorni.
“In previsione dell’incremento in estate fino a 120-150 mila persone di presenze tra residenti e turisti estivi nei comuni di Vasto e San Salvo e il commercio abusivo sulle spiagge e sul litorale si incrementa in modo esponenziale, la Guardia di Finanza – annuncia Mennitti – potrà contare su l’aumento considerevole di personale al fine di poter meglio assicurare visibilità delle forze di polizia sul territorio e infondere nella cittadinanza maggior sensazione di tutela e garanzia”.

Dall’inizio dell’anno la merce sequestrata nella provincia dalle fiamme gialle ammonta a 660 articoli di vario genere e 11 sono le persone denunciate di cui 6 a piede libero.

micheledannunzio@vastoweb.com

 

 

 

Più informazioni su