vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Corsa su strada, i detenuti diventano giudici di gara

Più informazioni su

VASTO – Saranno i detenuti del carcere di Torre Sinello, a Vasto, i giudici di gara di Noi Protagonisti, il Gran premio nazionale di corsa su strada che si svolgerà sabato nella riserva naturale di Punta Aderci.

Sei chilometri e mezzo di corsa nella natura. Raduno a partire dalle 14.30 davanti all’ingresso del penitenziario. Quota di partecipazione: 5 euro (6,50 se l’iscrizione viene effettuata il giorno della gara).

Centro sportivo italiano, Regione Abruzzo, Provincia di Chieti, Comune di Vasto e Arcidiocesi di Chieti-Vasto hanno dato vita all’iniziativa, in cui s’intrecciano sport e finalità sociali.

La manifestazione è stata presentata in municipio da Domenico Puracchio (presidente del comitato provinciale di Chieti del Csi), Carlo Brunetti (direttore del carcere di Torre Sinello), Miranda Sconosciuto (insegnante del penitenziario di Vasto), Domenico Urbano (più volte campione europeo di pugilato) e Peppino Forte (presidente del Consiglio comunale).

Per Brunetti, “è una bella iniziativa. La cittadinanza correrà attorno al carcere”, perché “se diamo di Torre Sinello l’immagine più positiva possibile – aggiunge Puracchio – la città si avvicinerà a questa struttura che, come quasi tutti gli istituti di pena, è fuori dal centro abitato. I giudici saranno i detenuti che hanno partecipato al corso di formazione organizzato dal comitato provinciale del Csi”. 

“E’ un’iniziativa che si ispira ai valori cristiani del vivere quotidiano. I detenuti giudicati divengono giudici”, commenta Forte.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su